in ,

Venezia allarme bomba all’aeroporto Marco Polo: tubo metallico sospetto nel parcheggio

Scattato l’allarme bomba all’aeroporto Marco Polo di Venezia-Tessera, oggi pomeriggio, martedì 24 maggio. Le misure di sicurezza si sono attivate, stando alle prime indiscrezioni emerse, a seguito della segnalazione di un oggetto sospetto – sembra un tubo metallico – all’esterno dell’area arrivi dello scalo aeroportuale.

L’oggetto di ferro sarebbe stato notato nel parcheggio di sosta breve all’ingresso dell’aeroporto “Marco Polo“. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli artificieri, la polizia e i vigili del fuoco, in questo momento impegnati negli accertamenti.

Disposta l’evacuazione dell‘aerea circostante, non sono tuttavia interessate le aree interne all’aeroporto, né i velivoli o le piste di atterraggio. Lo scalo è dunque regolarmente funzionante. Secondo le ultime informazioni trapelate, sarebbero stati i cani anti-esplosivo a fiutare qualcosa all’interno del tubo, per questo sarebbe scattato l’allarme bomba.

Aggiornamento delle ore 15.30: l’allarme sarebbe rientrato: il plico sospetto è stato fatto brillare e all’interno non ci sarebbe stato materiale esplosivo ma delle canne da pesca. Gli artificieri lo avrebbero aperto con le microcariche, dopo di che la situazione è tornata alla normalità.

Aeroporto Venezia – Foto Shutterstock

Ciro Esposito vandalismo lapide

Omicidio Ciro Esposito: Daniele De Santis condannato a 26 anni

Euro 2016

Euro 2016 convocati Polonia: analisi della Rosa