in ,

Venezia, Polo Museale: il programma del 2015 di Ca’ d’Oro, Palazzo Grimani e Gallerie dell’Accademia

La Soprintendente del Polo Museale Veneziano, Giovanna Damiani, durante la mattinata di oggi, 18 novembre 2014, ha annunciato il programma completo degli appuntamenti con l’arte per il 2015. I Musei coinvolti sono: Gallerie dell’Accademia, Ca’ d’Oro e Palazzo Grimani.

Ca’ d’Oro – Giovanna Damiani ha annunciato la grande mostra dal titolo PLESSI. LIQUID LIFE. Il flusso della memoria – 1000 progetti, si tratta di una installazione site specific sul tema dell’acqua, scelto appositamente da Venezia per Expo 2015, insieme all’alimentazione. “Acqua come bene primario, elemento connaturato alla fama e all’identità internazionale del sito, emblematica dell’intera produzione di Fabrizio Plessi e che diviene nella sua opera, attraverso il tema del fluire liquido e dello scorrere, metafora primaria della memoria, della storia e del processo creativo stesso”. Su due piani del palazzo sarà esposta una grande installazione video insieme ad una cornice di 1000 disegni, come afferma Giovanna Damiani, “un’opera di sicura suggestione, in linea con la tradizione di stimolanti contaminazioni tra antico e contemporaneo avviata e perseguita negli ultimi anni dal museo“.

Palazzo Grimani – la Soprintendenza e la Tagore Foundation International, in contemporanea con la Biennale d’Arte 2015, presenteranno Frontiers Reimagined. Di che cosa si tratta? “38 Artisti internazionali, affermati o emergenti, esplorano il superamento dell’idea di frontiera culturale, testimoni e loro stessi protagonisti di un dialogo interculturale che crea gangli sempre nuovi, dove più culture si scontrano e si fondono, come mai prima avvenuto nella storia dell’umanità”. Un omaggio a Rauschenberg inaugurerà la mostra, proponendo opere anche di: Sebastian Salgado, Lee Waisler, Robert Yasuda, Joel Shapiro, Susan Weil, Golnaz Fathi, Kenro Izu, Donald Sultan, Nino Suwannee Sarabutra, Hiroshi Senju, tra gli altri.

Gallerie dell’AccademiaGiovanna Damiani ha dichiarato: “Stiamo attendendo il collaudo da parte degli uffici competenti dei lavori già completati sulle strutture murarie. Nel contempo stiamo cercando di capire su quanti fondi si possa concretamene contare per realizzare l’allestimento. Nell’attesa di questi due fondamentali elementi che non sono di nostra diretta gestione, i nostri uffici hanno già studiato e previsto, sala per sala, il percorso allestitivo. Non solo: abbiamo già avviato il restauro delle tele che andranno ad arricchire l’attuale percorso e siamo pronti per dare funzione ai nuovi locali, appena disponibili collaudo e fondi”. Durante l’allestimento, ci saranno due grandi eventi. Sempre Giovanna Damiani, “L’esperienza positiva, in termini di pubblico e di interesse, vissuta lo scorso anno con la mostra dei disegni di Leonardo ci ha convinto a programmare, per la primavera, una grande mostra, questa volta dedicata all’arte contemporanea, che si terrà in concomitanza con la Biennale. Sono in corso di definizione proprio in queste ore i termini ultimi dell’accordo, ma posso già anticipare che si tratta di una mostra dedicata all’opera di Willem de Kooning, organizzata con la collaborazione della The Willem de Kooning Foundation di New York“. Per l’autunno 2015 è prevista un’esposizione che riguarderà l’opera di Aldo Manuzio.

Ricette Bake Off Italia: cassata di Emanuele rifatta in casa

Natale 2014: alberi di Natale originali, strani e low cost, ecco tantissime idee