in ,

Venezuela, attacco aereo su Corte Suprema, Maduro: “Terroristi!”

Venezuela, attacco aereo sulla Corte Suprema a Caracas. Un elicottero della Polizia scientifica venezuelana ha sorvolato il centro e dal velivolo sono state lanciate granate sulla sede del Tribunale supremo di giustizia. Lo ha denunciato il presidente Nicolas Maduro parlando di attacco terrorista nella capitale. “Hanno sparato contro il Tribunale supremo: è il tipo di attacco che sto denunciando da tempo –  ha detto il presidente venezuelano – cattureremo i colpevoli.”

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Molti residenti nel centro di Caracas hanno visto e fotografato l’elicottero, che esibiva su uno dei lati una bandiera con lo slogan Libertà 350, in allusione a un articolo della Costituzione venezuelana che autorizza la rivolta contro autorità antidemocratiche. Maduro ha detto che il responsabile dell’attacco è un agente della Brigata di azioni speciali (Bae) della Polizia scientifica, Oscar Rodriguez, che ha collegato con Miguel Rodriguez Torres, ex ministro degli Interni e della Giustizia di Hugo Chavez.

>>> Omicidio a Londra: svolta nelle indagini <<<

L’attacco in elicottero in Venezuela è giunto al termine di una giornata già segnata da una forte tensione, che si è aperta con un bilancio di due morti – un agente della Guardia nazionale e un manifestante 17enne – dopo una notte di caos e saccheggi ad Aragua e si è chiusa con l’esautoramento definitivo della Procouratrice Generale, Luisa Ortega Diaz – critica con il governo – da parte del Tribunale supremo.

Omicidio Pietro Sanna a Londra: arrestata una donna

Cosa succede nel Partito Democratico: tutti contro il leader Matteo Renzi