in ,

Venezuela: suicidio di massa in carcere, detenuti ingeriscono farmaci, 21 morti

Tragedia in Venezuela dove i detenuti di un carcere hanno ordito una protesta di massa che ha avuto un tragico epilogo. I detenuti hanno ingerito a casaccio ingenti quantità di farmaci trovando la morte fra atroci sofferenze; ben 21 persone sulle 158 che hanno fatto irruzione nell’infermeria del carcere di Uribana, sono già decedute. Moltissimi versano ancora in gravi condizioni.

Questa disperata rivolta è stata organizzata per protestare contro le condizioni che, a detta dei detenuti, sarebbero umilianti e disumane. I superstiti hanno denunciato delle violazioni dei diritti umani a cui sarebbero sottoposti dalle autorità penitenziarie. Bisogna ora augurarsi che venga fatta luce adeguatamente sulla vicenda, non è possibile ignorare il fatto che 158 persone abbiano preferito intossicarsi e, nei casi peggiori, infliggersi la morte piuttosto che continuare a scontare la propria pena.

attacco hacker giornali on line

Barbara D’Urso, anticipazioni 27 novembre: hacker siriani attaccano i più importanti giornali occidentali

Cesare Prandelli

Prandelli esonerato dal Galatasaray: meno di 5 mesi in Turchia per l’ex CT