in ,

Verbania: sacerdote trovato a un coca party e arrestato per spaccio

Don Stefano Maria Cavalletti, sacerdote presso una località vicino a Stresa, provincia di Verbania, è stato colto in flagranza di reato e arrestato durante un coca party a casa di amici con l’accusa di detenzione e spaccio di cocaina. Il prete 45enne originario di Monza si trovava a Milano durante il festino ed è stato arrestato.

spaccio cocaina

 

Il fatto risale a qualche giorno fa ma la notizia è stata resa nota soltanto ieri sera dalla diocesi di Novara che incita alla preghiera per l’anima del sacerdote. La polizia è stata allertata dai vicini che sentendo le grida di uno degli invitati al coca party che, sentendosi male ha iniziato ad essere molesto, si sono spaventati. Gli agenti, una volta entrati nell’appartamento, hanno trovato droga sparsa per vari angoli della casa e una gran quantitativo di cocaina buttata nel water nel tentativo maldestro di coprire le tracce.

Don Stefano ha anche tentato di celare la propria identità strappando il proprio passaporto e documento di identità; una volta messo davanti alle proprie responsabilità l’uomo non ha potuto più negare e si è fatto carico delle sue colpe. Per il sacerdote si sono aperte le porte del carcere. L’uomo ha cercato di spiegare le motivazioni che l’hanno condotto ad avvicinarsi alla droga sostenendo di farne uso per combattere la depressione derivata dalla condanna in primo grado per truffa ai danni di una persona anziana che aveva versato sul suo conto corrente 22mila euro.

 

ultime notizie milano

Università Statale di Milano: rissa tra due professori durante gli esami

Mosè bancomat in spiaggia

Pos in spiaggia, la rivoluzione di Mosè: bancomat ambulante già da 4 anni