in ,

Verona, 45enne si spoglia sull’altare per devozione

Cosa non si fa per dimostrare la propria devozione nei confronti di Dio. Lo sa bene un quarantacinquenne di Verona che ha pensato bene di mostrarsi al Creatore in tutta la sua naturalezza spogliandosi sull’altare della Chiesa di San Pietro Apostolo a Borgo Trento e rimanendo in mutande.

chiesa Sacra rota

Stando al racconto del sacrista riportato sulle pagine del quotidiano L’Arena, l’uomo ha improvvisato uno spogliarello poco dopo essere entrato nella chiesa e poi è rimasto disteso sui gradini dell’altare per alcuni minuti con indosso solo un paio di mutande. A nulla sono valse le parole del sacrestano e del parroco, che hanno gentilmente invitato il 45enne a rivestirsi e lasciare la chiesa. Solo l’intervento delle Forze dell’ordine ha potuto risolvere la bizzarra vicenda ed invitare l’uomo a lasciare la canonica prima che iniziasse la celebrazione della Santa Messa. “Anche gli agenti, però, hanno avuto le loro belle difficoltà a far desistere il quarantacinquenne dal proseguire il gesto dimostrativo” ha poi concluso il sacrista. All’uomo non resta altro che pagare una multa di 300 euro per ‘atti contro la pubblica decenza’.

A quanto pare lo spogliarellista della chiesa non è nuovo a queste strane dimostrazioni di ‘fede religiosa’, che sembrerebbero mosse più da una forte devozione che da qualsivoglia problema mentale.

Inter

Serie A, Inter: Materazzi svela un retroscena del 2006

gossip italia

Francesca Pascale: Selvaggia Lucarelli svela il mistero sulla sua ‘scomparsa’