in ,

Verona infermiera arrestata: morfina a neonato che va in overdose

Verona notizia sconvolgente oggi, giovedì 3 agosto: una infermiera è stata arrestata per aver somministrato morfina ad un neonato, in assenza di prescrizione medica e senza necessità terapeutiche, provocandogli un’overdose seguita da arresto respiratorio

La donna, in servizio presso la locale Asl, avrebbe definito il neonato “rognoso”, mentre lo teneva in braccio davanti alle colleghe. La polizia di Stato di Verona ha disposto l’arresto dell’infermiera, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Livia Magri su richiesta del pm Elvira Vitulli. Il neonato era ricoverato nel reparto di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale civile di Verona. Sarebbero stati gli esami effettuati a confermare la presenza di oppiodi nel suo sangue.

>>> LEGGI TUTTE LE NEWS SU URBANPOST <<<

Le indagini sono partite a seguito di una segnalazione dell’Asl fatta nella notte tra il 19 e 20
Marzo, e avrebbero appurato che il neonato prima dell’episodio era in buono stato di salute, non era sottoposto ad alcun trattamento terapeutico e addirittura la sua dimissione dall’ospedale era in programma per il giorno successivo. Gli inquirenti da quanto emerso avrebbero altresì accertato che dopo le 24 del 19 marzo il neonato inspiegabilmente aveva subito ripetute crisi respiratorie. In sostanza la crisi respiratoria che aveva messo in gravissimo pericolo di vita del piccolo è risultata essere stata causata dall’assunzione di morfina, avvenuta poche ore prima dell’evento.

Diretta Besiktas-Monaco

Sorteggi Preliminari Champions League 2017/18: focus sulle probabili avversarie del Napoli

oroscopo Paolo Fox 2017 Capricorno agosto 2017

Oroscopo Paolo Fox Agosto Capricorno: i nuovi amori sono leggiadri, non duraturi