in

Congresso famiglia Verona, insulti gay e saluto romano. Giovane inneggia a Salvini e mostra il fondoschiena ad una poliziotta

Krsto Lazarević‏, giornalista tedesco, ha postato poco fa sul suo profilo twitter (@Krstorevic) un video girato in Italia. Si tratta di un episodio avvenuto il 30 marzo in pieno centro a Verona. Un piccolo gruppo di ragazzi stava passeggiando per strada inneggiando al ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini, facendo il saluto romano e urlando insulti gay. «Salvini uno di noi», questo il coro che si è levato forte.

Verona, insulti gay e saluto romano: giovane estremista inneggia a Salvini

All’improvviso un’agente in borghese si è avvicinata ad un uno di loro, chiedendo di calmarsi e di smetterla di imprecare in quella maniera considerando che si trovava in piazza Bra, un luogo pubblico. «Stai al posto tuo!», gli ha intimato la donna, mentre il giovane ha continuato ad insultarla. L’uomo non ha preso bene l’intervento della poliziotta: tant’è che ha cominciato ad inveire contro di lei. «Io ho rispetto per la divisa, ma tu non mi devi toccare c*****a», ha urlato questi, che ha tirato fuori dalla tasca i suoi documenti. In tanti sono intervenuti per sedare gli animi: la poliziotta ha tuttavia mantenuto la calma, viceversa il manifestante in due occasioni si è calato i pantaloni mostrando il posteriore all’agente. Il ragazzo più volte si è accostato poi alla donna a pochi centimetri dalla faccia, tanto che i passanti hanno temuto il peggio. Il manifestante, decisamente fuori controllo, ha poi sfogato la sua ira contro un cameraman.

Verona, giovane fan di Salvini mostra il fondoschiena ad una poliziotta e fa il saluto romano: «Uno di noi»

Il giovane giornalista Krsto Lazarević ha filmato tutto e purtroppo per noi non è venuta fuori una fotografia troppo lusinghiera del nostro paese. Un video che ha suscitato l’attenzione di parecchi, tant’è che nel giro di poche ore il reporter si è ritrovato decine e decine di nuovi follower, specialmente italiani, che lui ha voluto salutare con un messaggio: «Buongiorno, nuovi seguaci italiani. Molti di voi mi hanno seguito a causa di questo video. Purtroppo, devo dirvi che per la maggior parte tweet in tedesco!», quasi a volersi scusare per non aver scelto l’inglese nei suoi commenti. Già, il tedesco è la lingua madre del giornalista, purtroppo per noi invece gli insulti piovuti nel video erano in italiano. 

leggi anche l’articolo —> Codice della strada novità: via libera ai 125 in autostrada, ecco da quando

L'amore strappato

L’amore strappato fiction: il personaggio di Arianna ispirato da Angela Lucanto, la bambina “rapita” dalla giustizia

children's book fair

Children’s Book Fair 2019: a Bologna la fiera del libro per ragazzi