in

Via degli Dei, da Bologna a Firenze a piedi o in bici: le tappe di un cammino antichissimo

La Via degli Dei è un suggestivo cammino che collega le città di Bologna e Firenze, rappresentando una sorta di “ponte” tra l’Emilia e la Toscana: l’ideale per chi ha voglia di immergersi nella natura incontaminata dell’Appennino ripercorrendo le orme degli antichi popoli che vi sono insediati fin dal VII secolo a.C., a partire dagli Etruschi. Il curioso nome è stato scelto perché il cammino tocca diverse località che evocano antiche divinità, tra cui Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, o ancora Monte Luario (Lua era la dea dell’espiazione nell’Antica Roma).

Così come suggerito sul portale ufficiale www.viadeglidei.it, il cammino può essere suddiviso in cinque tappe:
1° tappa: Bologna – Badolo (21,30 chilometri);
2° tappa: Badolo – Madonna dei Fornelli (28 chilometri);
3° tappa: Madonna dei Fornelli- Monte di Fò (17,25 chilometri);
4° tappa: Monte di Fò – San Piero a Sieve (21,08 chilometri);
5° tappa: San Piero a Sieve – Firenze (33,20 chilometri).

Il percorso si snoda tra testimonianze storiche e bellezze naturalistiche, immergendo il visitatore in una cornice emozionante capace di coinvolgere tutti i sensi. Alcuni gioielli che incontrerete lungo il cammino? L’area protetta del Contrafforte Pliocenico con i suoi fossili, il giardino botanico Nova Arbora, il paesino di Madonna dei Fornelli, sospeso tra sogno e realtà, la località di Sant’Agata, di cui vanno menzionati i musei di arte sacra o contadina e ancora il Castello del Trebbio, adorato da Lorenzo De Medici e da molti altri personaggi storici.

SCOPRI TUTTE LE IDEE DI VIAGGIO SU URBANPOST!

Se non avete ancora sperimentato l’eccellenza della proposta gastronomica locale, approfittate del cammino per rifocillarvi in qualche trattoria dai sapori genuini, oppure per programmare il vostro tour in occasione di una delle sagre autunnali o primaverili (la prossima è in programma il 30-31 maggio a Casalecchio di Reno, dove andrà in scena la Festa dei Sapori Curiosi; attenzione però: il rischio è quello di non voler proseguire il cammino!).

La traversata non richiede una preparazione tecnica particolare; si può parlare di un percorso di difficoltà media, dovuta soprattutto alla lunghezza dei tratti. State pensando a questa avventura per i prossimi mesi? Segnaliamo che il Cammino degli Dei può essere percorso a piedi in quattro/sei giorni, o anche di più, oppure in bicicletta in due/tre giorni: molto dipende dal vostro allenamento. Consultate il portale ufficiale per saperne di più e scoprire dove dormire: le sistemazioni non mancano!

In apertura: alba dal Monte Senario – foto tratta dalla pagina Facebook “Via degli Dei, ovvero da Bologna a Firenze a piedi”

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Pensioni 2017 riscatto gratuito della laurea e bonus donne

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Opzione Donna proroga al 2018, intervista alle lavoratrici sui nuovi spiragli

omicidio pordenone news

Omicidio Pordenone news: sms molesti a Teresa inviati da ufficio Giosuè Ruotolo