in

Viaggi: Il vostro volo è stato cancellato? Ci pensa AirHelp, la startup che provvede ai rimborsi

Per i fedelissimi dei viaggi in aereo le molteplici traversate da un continente ad un altro possono diventare molto stressanti, specialmente se i vostri voli sono perennemente in ritardo. E allora via alle lunghe pratiche e chiamate per avere i vostri dovuti rimborsi. Non sarebbe tutto più facile chiedere indietro i vostri soldi con un clic? Fantasia? Niente affatto. Ci pensa AirHelp.

AirHelp è una startup tutta italiana, cofondata da Daniele Campisi e incubata in Silicon Valley, che aiuta i clienti ad ottenere in maniera semplice ed immediata i rimborsi dovuti. Secondo la normativa Compensation Regulation (EC) No 261/2004,  l’Europa stabilisce la rimborsabilità dei voli in caso di cancellazione, se la compagnia non ha avvertito il viaggiatore almeno 2 settimane prima, o in caso di ritardo sopra 3 ore. Una clausola di cui molti viaggiatori non sono a conoscenza, rinunciando molto spesso ad imbarcarsi nelle intricate procedure per ottenere ciò che gli spetta.

Grazie ad AirHelp vi basterà andare sul sito della startup ed inviare la domanda di rimborso. Penseranno a tutto i legali dell’azienda, e nel caso di vittoria della causa la startup tratterrà il 25% del rimborso che di solito si aggira attorno ai 400 euro. E pensare che questa innovativa startup ha iniziato il suo cammino in Polonia, per poi trasferirsi negli Stati Uniti dove è stata incubata da Y Combinator, uno dei maggiori incubatori della west coast californiana.

Eventi gratuiti estate 2015, torna “Il cinema in Certosa” a Capri

Alessio Romagnoli calciomercato milan

Calciomercato Milan, ultimissime Live: Romagnoli, Galliani:”è fatta al 99,8%”