in ,

Viaggiare con bambini: in aereo e in auto, consigli utili

Il bambino c’è. Il bambino è con voi. Voi siete con il bambino. E se vi piace viaggiare anche a lui piacerà. La curiosità, la scoperta del nuovo, la fantasia, la felicità di lanciarsi in avventure tutti insieme, conoscere, assaggiare novità, cibi diversi… Viaggiare è arricchimento. Il bambino diventerà cittadino del mondo. I bimbi si adattano facilmente a situazioni diverse, tutto dipende da con che spirito affronteranno i viaggi i genitori. Il viaggio è benessere mentale. E se i genitori sono felici di partire, saranno felici anche i loro figli.

Alcune accortezze: viaggi in auto? Se siete entrambi i genitori, uno alla guida ed uno dietro con il pupo. Un po’ dormirà, ma se il posto da raggiungere è lontano, è meglio armarsi di pazienza e ricordarsi alcuni tra i suoi giocattoli preferiti, il cd con le musiche che generalmente gli fate ascoltare anche a casa, osservare fuori dal finestrino i paesaggi che mutano, alberi, cielo, contare e salutare i guidatori delle auto che affiancate, disegnare, leggere libretti (se non gli fa male durante il movimento). E portare acqua, qualche cosa da sgranocchiare… Ed ogni tanto fare una pausa per sgranchirsi e fare la pipì. Le aree di servizio delle autostrade generalmente piacciono molto ai bambini.

Viaggi in aereo? Ricorda che il bimbo deve avere un suo documento individuale. Vesti il bimbo a strati, l’aria condizionata è davvero minacciosa. Se neonato ricorda i pannolini, latte in polvere (se non allatti), ciuccio, giochino, peluche. Se più grande: copertina, libretti da leggere e colorare, snack e acqua in quantità. E ogni tanto fatelo sgranchire.

Photo Credit: gorilla images / Shutterstock

scrittorincittà cuneo 2015

Scrittorincittà Cuneo 2015: date, biglietti e orari dell’atteso Festival Letterario

Walter Zenga esonero

Calcio Sampdoria news: Walter Zenga a rischio esonero