in

Viaggio di nozze in Tibet: prezzo e itinerari

Il Tibet è una meta affascinante, difficile da raggiungere e ricca di bellezze e spiritualità. La tipica “Once in a Lifetime Holiday”, ovvero la vacanza da fare almeno una volta della vita. Ma come orientarsi nella selva di offerte e possibilità che permettono di raggiunger il Tibet? Lhasa, la capitale, non è certo dietro l’angolo e, visti anche i costi del viaggio, sarebbe un peccato partire impreparati e sprecare questa bella occasione. Quindi ecco alcune informazioni utili su prezzi e itinerari per chi vuole partire per il Tibet in viaggio di nozze.

 

Per chi si sposa l’ideale è contattare un’agenzia che vi procuri i biglietti aerei più economici (tenete conto che probabilmente non dovrete solo affrontare il volo fino in Asia, ma anche ulteriori voli interni per spostarvi nella regione) e apra un conto in cui parenti e amici potranno versare del denaro per aiutarvi nell’impresa.

Il passo successivo è cercare racconti di viaggio ed esperienze di chi è già stato in Tibet, magari proprio dopo le nozze (il web è pieno di resoconti interessantissimi), cercando di capire cosa vi piacerebbe vedere e dove vi piacerebbe andare. A quel punto o dedicate parecchio tempo alla ricerca di alloggi in loco (ma con il matrimonio alle porte potrebbe trattarsi di un impegno troppo gravoso in termini di tempo) oppure date mandato all’agenzia di viaggi di trovare delle sistemazioni che incontrino gli standard che fisserete.

Comunque tenete conto che un viaggio di durata inferiore alle due settimane non avrebbe molto senso, almeno nell’ottica dell’Once in a Lifetime Holiday. Ed ecco alcune delle mete che, basandoci su una rassegna di recensioni e racconti di viaggio, crediamo non dovreste perdervi:

  • Kathmandu, capitale del Nepal. Solitamente, per motivi di trasporto, è qui che arrivano i voli dall’Europa. La città presenta alcuni siti buddhisti di enorme interesse, come ad esempio lo Stupa di Swoyambhunath.
  • Lhasa, letteralmente significa “trono di Dio” ed è la capitale del Tibet, sponda cinese. Sorge a 3650 metri e sede del magnifico Palazzo del Potala e di numerosi templi che non potete fare a meno di visitare.
  • Tashi Dor, una penisola nel Tibet cinese in cui dovrete soggiornare per conoscere gli aspetti più autentici e arcaici della regione. Qui infatti incontrerete le popolazioni nomadi del Chang Tang e i loro yak. Solitamente si dorme in strutture che non sono veri e propri alberghi, ma campi di tende. Un’esperienza da fare per conoscere l’altra anima del Tibet.

Per quanto riguarda i prezzi, i voli intercontinentali non li ha mai regalati nessuno e anche per questo vi consigliamo di contattare un’agenzia che vi guidi e indirizzi nell’acquisto dei voli (soprattutto se una volta in Tibet dovrete seguire una scaletta che prevede voli interni, coincidenze e altri impegni fissi). Tuttavia il costo della vita in Tibet è molto più basso di quello italiano, quindi con una cifra vicina ai 1500€ potrete portarvi a casa la vostra luna di miele.

Lazio – Milan: non ci sarà l’esordio per Mauricio

Calciomercato Carpi

Calciomercato Fiorentina news: Gilardino torna a casa