in

Viaggio in Salento: a Grottaglie “Vino è musica”, dal 31 luglio al 1° agosto 2014

Voglia di un viaggio in Salento? Se siete alla ricerca di un’idea per l’estate 2014, non perdete l’occasione di visitare Grottaglie in occasione di “Vino è…Musica”, la grande rassegna culturale ed enogastronomica che animerà la cittadina tarantina nel weekend tra il 31 luglio e il 1° agosto 2014.

Gli ingredienti della rassegna? Musica, vino e street food. Magistralmente uniti per fare in modo che i partecipanti, oltre a divertirsi, possano apprezzare i gioielli del territorio di Taranto e dintorni. Cuore della kermesse, il celebre Quartiere delle Ceramiche, che per l’occasione offrirà percorsi di degustazione e itinerari artistici inediti messi in piedi dall’Associazione Intersezioni con l’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia con il supporto prezioso di tanti consorzi e realtà dell’associazionismo locale.

perchè visitare salento

Tra i percorsi proposti c’è Slowine, un viaggio nella produzione enologica pugliese raccontata attraverso cinque vini prelibati che parlano di altrettante storie di uomini e tradizioni. I partecipanti, grazie alla guida del Coordinatore Slow Wine Puglia Francesco Muci,  potranno i degustare gli stessi vini abbinati i tipici prodotti slow food del territorio (dal caciocavallo podolico al biscotto cegliese, fino ad arrivare al capocollo). Il tutto in una cornice paesaggistica di bellezza ineguagliabile.

Un altro itinerario è “Wine Sound System”, una degustazione suggestiva a cura di Donpasta, che oltre ad essere un economista, è un dj e un appassionato di cultura gastronomica che accompagnerà i partecipanti lungo un viaggio nel cuore del Mediterraneo: a farla da protagonisti i sapori e i colori della Puglia, narrati attraverso l’esperienza del vino, la magia della poesia e la musica jazz e soul.

La rassegna offre l’occasione di visitare la cittadina di Grottaglie, che sorge sulla via Appia che collega Taranto a Brindisi. La cittadina è famosa non solo per le numerose grotte da cui prende il nome, quanto per il fiorente artigianato della ceramica che rappresenta ancora oggi un settore trainante dell’economia del territorio. I visitatori potranno apprezzare due eccellenze dell’artigianato: la produzione dei “Bianchi di Grottaglie”, priva di decorazioni, ed una ceramica rustica di colore verde, blu o giallo ocra, a cui appartengono i caratteristici “capasoni“, un tempo utilizzati al posto delle botti per contenere il vino.

E qui arriviamo a un altro gioiello del territorio: l’uva da vino, che grazie alla condizione climatica del territorio e alla sapienza tramandata di generazione in generazione regala una produzione viticola d’eccellenza.

Vi ho convinto per partire alla volta del Salento? Per saperne di più della rassegna, visitate il sito ufficiale.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

belen rodriguez

Carmen Russo sceglie le sue sostitute: Belen Rodriguez ed Elisabetta Gregoraci

Lewis Hamilton

Gran Premio di F1 di Silverstone diretta tv