in

Viaggio negli Stati Uniti: cosa serve per entrare, visto e costi

Tra le destinazioni più ambite e ricercate per i viaggi importanti non mancano mai gli Stati Uniti. Storia e multiculturalità s’intrecciano dando vita a un melting pot di costumi, abitudini e valori. Se state programmando un viaggio negli Stati Uniti che sia bellissimo e unico, non dimenticate i consigli di Urban Viaggi su cosa serve per entrare, visto e costi che renderanno il vostro soggiorno più semplice. Vi consigliamo di mettere i documenti importanti subito in valigia per essere certi di averli sempre con voi.  

La prima cosa che c’è da sapere prima di programmare un viaggio negli Stati Uniti è che si può usufruire del Visa Waiver Program, il programma per viaggiare senza il visto, per il quale si dovrà far richiesta di un’autorizzazione al viaggio elettronica, (da compilare online sul sito Esta) prima di salire sull’aereo o su qualsiasi altro mezzo di trasporto che arrivi alla destinazione scelta. Per aderire a questo programma sono necessari dei tipi di passaporto quali: quello con microchip elettronico inserito nella copertina, quello a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005, quello con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006. Ma ci sono anche dei requisiti richiesti, precisamente 3:

– viaggiare per affari e/o per turismo

– restare nel paese non oltre 90 giorni

– avere già il biglietto di ritorno.

Il visto è, invece, obbligatorio per entrare nel paese per chi non ha anche soltanto uno dei requisiti richiesti per il  Visa Waiver Program, entrato in vigore il 12 gennaio 2009. Se con voi ci saranno anche i vostri bambini, anche per loro c’è l’obbligo di avere il passaporto individuale che dovrà rispettare i criteri già elencati.

Per quanto riguarda i costi della procedura sono relativamente bassi, visto che per l’autorizzazione che avrà validità di due anni ci saranno da spendere 14 dollari di cui 4 per la quota di elaborazione e gli altri 10 per la quota di autorizzazione a entrare negli Stati Uniti.

Un consiglio è quello di procedere alla richiesta dell’autorizzazione per il Visa Waiver Program qualche tempo prima della partenza, magari se possibile proprio nel momento della pianificazione del vostro viaggio così, per essere certi di non avere contrattempi dell’ultimo minuto. Altra cosa da aver già pronta al momento della partenza è l’alloggio che potrete scegliere curiosando qui tra le varie proposte interessanti.

Il viaggio negli Stati Uniti per ora è solo un’idea e avete voglia di scoprire luoghi per una vacanza sicura? Non perdete la selezione di Urban Viaggi delle 10 città più pericolose al mondo!

Quinta Giornata Serie A 2015-2016

Fiorentina – Bologna quinta giornata Serie A: probabili formazioni e ultime news

miss italia gaffe michael jordan

Miss Italia 2015 Alice Sabatini linciata sui social dalle femministe 2.0: hanno scoperto la ruota