in

Vicenza, bimba di un anno operata d’urgenza: medici scoprono tumore al cervello grande come una mela

Una notizia che ha dell’incredibile è giunta da Vicenza. Una bimba di un anno è stata operata d’urgenza per poterle asportare un tumore. La piccola, infatti, aveva una massa tumorale, per fortuna benigna, all’interno del cervello. Il tumore era grosso quanto ad una mela e le aveva causato diversi disturbi come: mal di testa continui e perdita di equilibrio. La piccola è stata salvata grazie all’intervento immediato del dottor Lorenzo Volpin, primario del reparto di neurochirurgia dell’ospedale di San Bortolo. L’equipe medica è riuscita ad asportare il tumore e a ridare vita e speranza sia alla piccola che alla sua famiglia. Dopo le notizie degli ultimi giorni sulla scomparsa di Nadia Toffa, sentire che altri guerrieri come lei ce la fanno riempie il cuore.

Leggi anche –> Incidente a Terrasini, Valentina si sveglia dal coma dopo 8 giorni: non sa ancora che il marito è morto nello schianto

Vicenza, bimba operata ad un tumore al cervello

Due settimane fa una bambina di un anno è stata portata all’ospedale San Bartolo a Vicenza. Le sue condizioni erano gravissime, infatti, la piccola ormai era in coma. I medici sono immediatamente intervenuti effettuando sulla piccola una TAC, che ha evidenziato un tumore al cervello grande quanto una mela. La bimba, come si apprende dai genitori, soffriva da tempo di mal di testa e perdite di equilibrio, tutti sintomi riconducibili al suo tumore al cervello. Una volta dunque individuata la causa del suo malessere, il professor Lorenzo Volpin, insieme alla sua equipe medica, ha deciso di operare la bambina per esportare la massa tumorale. L’operazione a cui è stata sottoposta la bambina di un anno è durata ben 5 ore, durante le quali il dottore ha effettuato un’incisione della corteccia cerebrale e, attraverso un foro di un paio di centimetri, ha asportato il tumore. Un’operazione molto delicata ed invasiva, che è però riuscita alla perfezione. Ora la piccola sta affrontando nel migliore dei modi il suo decorso post-operatorio. Ci vorrà tempo, ma tornerà ad essere una bambina di un anno spensierata e felice.

Una nuova vita per la piccola

La storia della piccola di un anno di Vicenza ha avuto per fortuna un finale positivo. La massa tumorale, grande quanto una mela, all’interno del suo cervello è stata rimossa con successo e ora potrà tornare a giocare. Se non fosse stato preso in tempo, il tumore avrebbe potuto portare ad un finale diverso. Secondo quanto si è appreso da fonti mediche, si trattava di un tumore raro, ma benigno, probabilmente sviluppatosi fin dai primi mesi di vita, che stava per divenire letale poiché aveva occluso le vie di scarico del liquido del sistema nervoso, impedendo dunque il passaggio del sangue.

Leggi anche –> Nanni Moretti malattia: «Dopo vent’anni ho avuto un altro tumore!»

Claudia Ruggeri Instagram, decolleté incontenibile, il capezzolo sfugge: «Zizzona di Battipaglia»

alba parietti franco oppini

Alba Parietti contro Franco Oppini: «Non mi piace essere descritta come una facile»