in ,

Videogiochi ripetitivi: pericolosi per lo sviluppo dei bambini

Videogiochi educativi ma anche pericolosi: i genitori devono stare attenti alla scelta dei giochi elettronici per i propri figli.

Arriva da Sydney (in Australia) il nuovo allarme sulla pericolosità che certi videogiochi hanno sulla salute dei più piccoli. Una recente ricerca, condotta da Kate Highfield, dell’Istituto per la Prima Infanzia dell’Università di Macquarie, ha messo in evidenza come ben l’85% di videogiochi e app per telefonini utilizzate dai bambini, hanno una esecuzione basata sulla ripetizione ciclica di uno stesso numero di azioni, semplici da ricordare, che tendono solo ad aumentare di velocità durante il gioco stesso.

bimbo violento

Ciò creerebbe una crescita a livello neuronale molto bassa, in un periodo importantissimo per lo sviluppo psichico del bambino. Ma non solo. Oltre al ritardo mentale che i fanciulli potrebbero manifestare in età adulta (e quindi troppo tardi per intervenire), alcuni videogiochi a carattere violento, possono indurre nel bambino comportamenti aggressivi, spesso ostili che tendono a farlo chiudere in sé stesso, rendendolo antipatico agli altri, e creandogli difficoltà relazionali.

Infine, non da ultimo, il fatto di giocare continuamente a giochi elettronici finisce con il portare ad una pericolosa dipendenza nei confronti degli stessi, alienando il bambino dal mondo esterno, fondamentale per apprendere e per stimolare la sua curiosità e creatività.

Seguici sul nostro canale Telegram

Piazzapulita Corrado Formigli

Stasera in diretta Tv: Gianni Morandi Live in Arena e Piazza Pulita

bando servizio civile 2013

Servizio Civile: il bando 2013 offre 15466 posti di lavoro ai giovani italiani