in

Vieni da Me ultima puntata, Piero Angela: “Mi piacerebbe morire come Moliere, in scena”

Vieni da Me, programma condotto da Caterina Balivo, è giunto all’ultima puntata della stagione. Ma si è concluso davvero con stile perché l’ultimo ospite è Piero Angela. Il noto presentatore e divulgatore scientifico si è raccontato al microfono della Balivo, ma soprattutto si è lasciato scoprire. Piero Angela ha raccontato fatti molto curiosi, per esempio la sua passione è sempre stata la musica.

piero angela vieni da me

leggi anche: Vieni da me, Milena Vukotic ricorda Federico Fellini: «Mi aprì le porte del cinema»

Piero Angela, gli inizi della carriera

Piero Angela è nato il 22 dicembre 1928 a Torino, ed è una figura ormai storica della televisione italiana. Il suo esordio come giornalista arriva nel 1952 quando viene assunto in Rai e lavora come cronista del Giornale Radio. La sua carriera prende il via quando diventa un presentatore, o meglio un divulgatore scientifico, della Rai. Da quel momento un successo in arrestabile. Ma queste cose le conosciamo già. Quello che invece ci ha sorpreso è il suo racconto a Vieni da Me.

Piero Angela inizia confessando di non essersi mai davvero laureato.  Pur essendo iscritto ad ingegneria, Angela racconta di aver interrotto gli studi per cominciare a lavorare. Altra confessione che ci sorprende molto: la passione per la musica. «Ho studiato musica, ho dato gli esami al conservatorio e io che ero appassionato di jazz, un amico mi ha invitato a collaborare in radio e un giorno mi ha dato un microfono in mano. Abbiamo fatto delle prove e dopo vari mesi ho cominciato a fare i primi servizi, ma ho atteso otto anni per essere assunto in Rai», racconta Angela.

piero angela vieni da me


leggi anche: Vieni da me, Eleonora Giorgi: «Pensavo che sarei morta prima dei 23 anni»

Il rapporto con la sua famiglia

La passione e la vocazione sono due cose molto importanti per il noto presentatore, infatti Piero spende due parole suo figlio, Alberto Angela: «Alberto ha cominciato prima di me. Lui è un biologo, è sempre stato un appassionato. Infatti ha fatto scienze naturali. Ha fatto il ricercatore, ha studiato in importanti università americane e solo quando era molto avanti con il suo lavoro ha cominciato a lavorare con me. Sono stato rigido per i valori, ma molto aperto per le proprie inclinazioni. Guai se uno fa una cosa per la quale non ha una vocazione».

Parlando di cose importanti, è d’obbligo nominare la sua famiglia e soprattutto sua moglie. Infatti Piero Angela è sposato con Margherita Angela da quasi 65 anni. «E’ stata la prima volta che ho avuto la scossa elettromagnetica. Quest’anno abbiamo festeggiato 64 anni di matrimonio e abbiamo festeggiato con i figli e i nipoti. Ho cinque nipoti maschi, purtroppo. Avrei voluto delle nipoti femmine con cui si comunica meglio», racconta Piero Angela.

Una vita che forse non si aspettava, ma che alla fine ha portato grandi soddisfazioni. Piero Angela è contento della sua vita e del suo lavoro, tant’è che alla domanda “cosa ti sarebbe piaciuto ricevere per i tuoi 90 anni” risponde: «Mi piacerebbe andarmene come Moliere, morire in scena. Per me che amo questo lavoro sarebbe il regalo più giusto».

Sara Affi Fella al Grande Fratello Vip? L’ex tronista lancia la bomba

Serena Autieri Instagram, «Che accavallamento!»: cosce notevoli e piedi da baciare