in

Vigili del fuoco spengono l’incendio in casa sua, per sdebitarsi offre loro dell’hashish: arrestato

Pensava di fare un gesto gradito il 31enne marocchino che, per sdebitarsi con i Vigili del fuoco, ha offerto loro dell’hashish. Intervenuti nella sua abitazione per domare un principio di incendio, i pompieri si sono visti porgere come ringraziamento della droga. Ma, per sua sfortuna, il personale del 115 non ha apprezzato il regalo, denunciandolo ai carabinieri.

Hashish ai Vigili del fuoco, un dono per l’efficienza

Secondo quanto riportato da CremonaOggi, la vicenda ha per protagonista un uomo di 31 anni di nazionalità marocchina, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane avrebbe offerto lo stupefacente ai Vigili per mostrare la sua gratitudine dopo l’intervento di messa in sicurezza di una finestra pericolante per il forte vento e lo spegnimento di un principio d’incendio nella sua abitazione nel capoluogo lombardo. I pompieri, alla vista della generosità del marocchino, hanno chiamato i carabinieri che, nel perquisire il domicilio hanno rinvenuto circa due grammi di hashish, custoditi in un contenitore su un comodino della camera da letto.

Hashish ai pompieri, arrestato per detenzione ai fini di spaccio

Questo gentile dono costerà all’uomo l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Il marocchino ha, persino, provato a giustificarsi spiegando che si trattasse solamente di un gesto gentile nei confronti dei Vigili del fuoco così efficienti nel risolvere il problema che avrebbe potuto causare gravi conseguenze.

Leggi anche —> Ethiopian Airlines, emerge un dettaglio sconvolgente sul pilota del Boeing 737 Max precipitato

A Milano apre la “Casa degli Unicorni” per dormire come nelle fiabe: al via le prenotazioni

Fetus in fetu: in Colombia una gemella nasce con dentro la sua gemella