in

Violenza sulle donne, a Bologna il primo corso universitario

Il primo insegnamento in Italia dedicato alla questione della violenza contro le donne sarà tenuto dall’Università degli Studi di Bologna.

Bologna corso di laurea violenza donne

Il seminario di trenta ore, con obbligo di frequenza, all’interno del corso di laurea in Filosofia, si svilupperà in quindici incontri e darà agli studenti sei crediti.

Così il femminicidio entrerà nei piani di studio al pari della filosofia estetica e teoretica. A curarlo due docenti dell’Alma Mater, la coordinatrice del corso di laurea in Filosofia Annarita Angelini e la storica delle scienze umane Valeria Babini, che qualche giorno fa hanno ricevuto una lettera di incoraggiamento direttamente dal ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza. Tra i docenti, nomi d’eccezione come Remo Bodei, Dacia Maraini, Adriano Prosperi e Lea Melandri, una delle voci più autorevoli del femminismo italiano.

Il seminario, che partirà il 5 febbraio 2014 e sarà aperto al pubblico, vuole porsi come un momento di connessione e dialogo tra università e società per combattere – secondo le parole delle docenti promotrici – quella “mentalità sedimentata, diffusa e sottilmente connivente che ancora alimenta la violenza contro le donne tollerando relazioni di potere diseguali, abusi, violazioni, e relegandoli alla sfera dei comportamenti privati o patologici”.

Lunedì 25 novembre, alle ore 13 via Zamboni 38, la presentazione del seminario agli studenti.

Seguici sul nostro canale Telegram

la 7

I Kennedy: Katie Holmes e Greg Kinnear su La7

furto bici

Domenica In – L’Arena anticipazioni: Massimo Giletti e l’Onorevole Angelino Alfano