in ,

Vip in manette: false residenze a Monaco per una frode milionaria

Una procedura più volte utilizzata da chi ha qualche “spicciolo” da nascondere. Vivevano in Italia e facevano pure affari, ma per l’anagrafe del comune erano abitanti del Principato di Monaco. La guardia di finanza ha smascherato dieci persone, tra cui: imprenditori, artisti e professionisti anche del mondo dello spettacolo, che hanno lestamente aggirato il fisco, occultando negli ultimi cinque anni redditi per oltre 17 milioni di euro. Per non farsi controllare si affidavano a prestanome e società di comodo su cui transitavano i compensi in nero delle loro attività.

Sebbene fossero iscritti all’Anagrafe dei cittadini italiani residenti all’estero, hanno comunque mantenuto in Italia il covo dei propri affari e interessi, patrimoniali, economici e familiari.

monaco

Da analisi accurate eseguite dal nucleo tributario della Guradia di Finanza, hanno accertato che i dieci falsi monegaschi avevano stabilito in Italia la propria famiglia, dove mantenevano beni immobili e mobili, sostenevano consistenti spese ed esercitavano lucrose attività di impresa e di lavoro autonomo servendosi, in alcun casi anche di società intestate a prestanome.

Oltre a questo, dagli accertamenti presso banche, uffici postali e intermediari finanziari, sono stati individuati numerosi conti correnti e rapporti finanziari intestati a parenti, amici e conoscenti ovvero a società di comodo, sui quali confluivano i compensi, ovviamente sempre “in nero”, soldi derivanti dalle attività imprenditoriali, artistiche e professionali svolte dai vari personaggi. Un raggiro milionario.

Anticipazioni Beautiful venerdì 19 luglio: Liam chiede il perdono ad Hope e poi bacia Steffy

uomini e donne

Uomini e Donne, Alessio Lo Passo diventa imprenditore: “Non voglio sempre essere etichettato come tronista”