in ,

Virginia Raggi: “Avviso di garanzia? Ecco cosa penso”, e Colomban dice no

Virginia Raggi è sul graticolo del precipizio. I vertici del Movimento 5 Stelle non sembrano essere più propensi a riconoscerle l’incarico né il simbolo. La sindaca di Roma, però, sembra voler andare avanti per la sua strada e oggi, lunedì 19 dicembre 2016, riprende una settimana infuocata dopo il caso Muraro e l’arresto di Marra. “Se mi arriverà un avviso di garanzia? Valuterò.” ha commentato alle agenzie di stampa Virginia Raggi prima di recarsi in Campidoglio. E sull’attuale rapporto con il Movimento 5 Stelle, il sindaco di Roma non ha dubbi: “Non sono commissariata né mi sento esclusa dal Movimento 5 Stelle. Sono ancora dentro.”

—> VIRGINIA RAGGI CURRICULUM: QUELLO CHE DEVI SAPERE

Intanto, però, i vertici del partito della Casaleggio Associati sembrano aver imposto qualche scelta al sindaco Virginia Raggi. Per esempio, la volontà di promuovere a vicesindaco, ruolo lasciato scoperto da Daniele Frongia, l’assessore alle partecipate, Massimo Colomban. Quest’ultimo, infatti, ha dichiarato alle agenzie di stampa di: “Essere onorato ma non posso farlo.” Il motivo? Secondo Colomban lui non avrebbe: “Né il tempo né la disponibilità per assumere il ruolo di vicesindaco, come imprenditore e tecnico preferisco completare il compito di assessore alla riorganizzazione delle Partecipate.”

—> TUTTO SUL CASO DI ROMA E VIRGINIA RAGGI

Massimo Colomban, scelto da Virginia Raggi per assumere l’incarico di assessore alle partecipate, si è detto disposto ad affiancare il sindaco di Roma: “Nelle scelte organizzative e strategiche sia nel Comune di Roma che nelle partecipate.” ma ha glissato sul ruolo di vicesindaco.

Uomini e Donne news: Ludovica Valli sto bene da sola

Uomini e Donne news, Ludovica Valli: “Sto bene da sola”

Risultati e classifiche lega pro

Lega Pro Girone A, B, C risultati finali e classifiche alla 19a Giornata