in ,

Virginia Raggi indagata: nuove accuse per la sindaca di Roma? In ballo l’affaire Romeo e le polizze vita (FOTO)

Mentre Virginia Raggi è in Procura per rispondere all’interrogatorio sulle accuse di falso e abuso d’ufficio, L’Espresso pubblica una nuova inchiesta che coinvolge l’amministrazione comunale capitolina. Virginia Raggi, sindaco di Roma, dopo l’affare Marra, potrebbe presto dover rispondere anche circa la posizione di Salvatore Romeo, fedelissimo della sindaca di Roma.

Elezioni Roma ballottaggi

Proprio il capo della segreteria di Virginia Raggi, infatti, avrebbe stipulato una polizza assicurativa sulla vita nel gennaio 2016. Nulla di eclatante. Peccato, però, che stando a quanto riportato da L’Espresso, beneficiaria di questa polizza sia proprio Virginia Raggi.

—> VIRGINIA RAGGI INDAGATA: QUANTO RISCHIA

Come scrive L’Espresso, infatti, questa nuova accusa nei confronti di Virginia Raggi, sui cui starebbero indagando gli inquirenti che stanno cercando di far luce sulle nomine della sindaca di Roma: “(…)evidenzia come la procedura borderline con cui Romeo è stato nominato segretario del primo cittadino (il funzionario capitolino, con uno stipendio da 39 mila euro lordi l’anno, si è prima messo in aspettativa e poi è stato riassunto dall’amica a 110 mila euro l’anno, scesi a 93 dopo polemiche di fuoco e l’intervento dell’Anac di Raffaele Cantone) si è realizzata in presenza di pregressi legami economici tra la sindaca e il suo collaboratore.”

—>  TUTTO SULLA POLITICA ITALIANA

Ma Salvatore Romeo, sempre secondo L’Espresso, non è nuovo a polizze vita. Dal 2013, anno in cui è entrato a far parte del Movimento 5 Stelle, avrebbe investito circa 100.000 euro su una decina di assicurazioni sulla vita. I beneficiari, anche in questo caso, sarebbero altri esponenti del Movimento 5 Stelle. E L’Espresso, nella sua lunga inchiesta, evidenzia anche come i: “magistrati romani stanno adesso cercando di capire la struttura dei business finanziari di Romeo (che non risulta sia ricco di famiglia), se i soldi fossero davvero i suoi o fossero investimenti fatti per conto terzi, oltre a studiare le clausole delle polizze in merito ai beneficiari.

virginia-raggi

Secondo ipotesi di scuola che circolano tra chi è vicino al dossier, ma che restano ancora tutta da verificare, gli investimenti in polizze potrebbero nascondere tentativi di infiltrare e condizionare le “comunarie” organizzate dal Movimento Cinque Stelle che individuarono il candidato sindaco di Roma.”

Premio Strega 2017 quali sono i candidati di quest'anno

Premio Strega 2017: Paolo Sorrentino tra i possibili candidati di quest’anno?

Ed Sheeran tour 2017 Italia, Torino sold out e prezzi pazzi: a lezione da Giovanni Muciaccia per possessori di PoveryPay