in ,

Virginia Raggi indagata: quanto rischia la sindaca di Roma? Ecco le ultimissime (FOTO)

Virginia Raggi indagata: cosa rischia

Virginia Raggi martedì 24 gennaio 2017 è finita sul registro degli indagati della Procura di Roma. Il sindaco della capitale, appartenente al Movimento 5 Stelle, è stata indagata per l’affare Marra. Una brutta gatta da pelare. Ma che il nome della Raggi sarebbe finito sul registro degli indagati non è una grossa sorpresa. Sì, perché da dicembre la notizia era nell’aria e si attendeva solo l’ufficialità. Nelle ultime ore si è espresso anche il Garante del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che sul Blog ha sottolineato come: “La stampa stia scrivendo fandonie.” mentre la Raggi abbia evidenziato la propria innocenza sottolineando: “Non ho ucciso nessuno.”

—> TUTTO SU VIRGINIA RAGGI

Virginia Raggi indagata: la reazione dell’opposizione

Composta la reazione del leader del Partito Democratico, Matteo Renzi, che pochissimi minuti dopo la notizia della Raggi indagata ha sottolineato, su Facebook, come fino a sentenza passata in giudicato: “C’è la presunzione di innocenza.” Meno ‘diplomatica’, invece, la reazione di altri esponenti politici e del mondo del web. Anzi, proprio gli internauti, nelle ultime ore, stanno rispolverando tweet della Raggi risalenti a metà 2015 e le accuse mosse nei confronti del Partito Democratico e Orfini per il caso Marino.

matteo-renzi

Virginia Raggi indagata: opzione patteggiamento

Ma le ultime notizie che vedono coinvolta Virginia Raggi, sindaco di Roma, parlano di un possibile patteggiamento. A farne menzione è il Corriere della Sera nell’edizione odierna. “La decisione sarà presa dopo l’interrogatorio della prossima settimana, ma la trattativa è aperta. Perché di fronte al rischio di una condanna superiore ai tre anni, Virginia Raggi sta valutando la possibilità del patteggiamento. I suoi difensori ne hanno già parlato con i pubblici ministeri al momento di concordare data e modalità dell’incontro nel tentativo di stare lontano dai riflettori.” si legge sul quotidiano milanese.

Virginia Raggi indagata: quanto rischia la sindaca di Roma?

Virginia Raggi indagata, quanto rischia la sindaca di Roma? Sono diverse le possibilità in ballo per il primo cittadino capitolino. Qualora non dovesse patteggiare, infatti, la Raggi rischierebbe una condanna superiore ai tre anni. Se, invece, dovesse decidere di trovare una strada di incontro con gli inquirenti, per la sindaca di Roma, esponente del Movimento 5 Stelle, si arriverebbe a una pena di 1 anno e 6 mesi.

virginia-raggi

Inoltre, entra in gioco la Legge Severino: se la Raggi dovesse confermare la versione degli inquirenti rischierebbe una condanna di oltre due anni e la sospensione dell’incarico. Qualora, invece, dovesse evidenziare di aver commesso un ‘falso’ non verrà applicata la Legge Severino poiché questo tipo di reati non è presente nella Legge Severino.

Gli avvocati di Virginia Raggi, come riporta il Corriere della Sera, vorrebbero chiudere un patteggiamento non superiore a un anno.

Seguici sul nostro canale Telegram

Pensioni 2018 pagamento aprile

Pensioni 2017 news: Ottava salvaguardia, ecco le istruzioni operative dall’Inps

Offerte voli Ryanair

Ryanair voli low cost da Milano Malpensa: 7 nuove rotte nel 2017