in ,

Vittorio Casamonica funerali, i nipoti: “Non era un assassino”

Giovedì 20 agosto hanno avuto luogo i funerali di Vittorio Casamonica, il boss mafioso che ha goduto di una cerimonia sfarzosa. Ciò che ha fatto più discutere è stato il luogo del funerale: Casamonica è stato accolto nella chiesa di San Giovanni Bosco, la stessa che nel 2006 ha detto no al funerale di Welby, vista la sua lotta a favore dell’eutanasia. Rispondono oggi i nipoti: “Ti pago se trovi un Casamonica omicida”.

La famiglia di Casamonica spiega che Vittorio era per loro come un papa. Quando muore una persona di famiglia, il funerale deve rispecchiare l’importanza di cui ha goduto in vita e “Per noi era il capo della famiglia e ora siamo senza guida. Con quegli articoli i giornali hanno rovinato il nostro futuro”, spiegano i nipoti di Casamonica. 

Il funerale è stato soltanto l’inizio: Guerino e Giorgio Casamonica affermano ai giornalisti di Repubblica che il lutto durerà un anno. ” Tv spenta, niente musica. Ci faremo crescere la barba e mangeremo solo pesce”, perchè Casamonica è chi ha insegnato loro a vivere. In difesa del boss, con l’obiettivo di spiegare per quale ragione il funerale è stato quasi regale, aggiungono “Non si fa di tutta l’erba un fascio”.

(Foto: Shutterstock / Kzenon)

uomini e donne oggi cristian e tara

Anticipazioni Uomini e Donne: una puntata dedicata al matrimonio di Cristian e Tara

Calciomercato Milan Keita Biglia

Ultime notizie Lazio calcio: adesso Keita può conquistare Pioli