in

Vittorio Feltri: «Lega e M5s insieme di nuovo? Sarebbe una buffonata senza precedenti!»

Vittorio Feltri, giornalista, saggista e opinionista bergamasco ha espresso su Libero quotidiano, il giornale da lui diretto, quanto pensa dell’attuale crisi di governo. Con lucidità e senza mezzi termini questi ha puntato il dito contro il Movimento 5 stelle, che sarebbe pronto a stringere un’alleanza col Partito Democratico pur di conservare la poltrona. Feltri non è sorpreso che ci sia stato uno strappo netto tra Di Maio e Salvini: «Tra una bega e l’altra, sono riusciti ad andare avanti oltre un anno!». 

Vittorio Feltri: «Cinque stelle? Si sono rivolti quali questuanti al Pd chiedendogli di sorreggerli, immemori che tra questi due partiti esiste da sempre una ruggine ineliminabile!»

Il direttore di Libero Quotidiano, in verità, non è sorpreso che dopo 14 mesi l’Italia sia di nuovo senza esecutivo: «Non credo che la crisi di governo appassioni gli italiani, i quali non ne hanno compreso i motivi non perché siano scemi bensì perché i motivi in questione non esistono. Lega e M5S prima delle elezioni del marzo 2018 erano acerrimi nemici, non erano d’accordo su nulla, se bere il caffè liscio o corretto. Poi, si sa come vanno le cose in politica, i due gruppi, pur di non disperdere i loro consensi, si sono associati, per tirare a campare, sulla base di un contratto stravagante tipo quello che un tempo avveniva tra sensali di lenticchie!». Con la solita ironia Feltri ha spiegato nella sua lunga analisi«I grillini hanno in Parlamento il 33 per cento, più che sufficiente per menare il torrone. Però abbisognano di una stampella allo scopo di riprendere il cammino governativo, cosicché si sono rivolti quali questuanti al Pd chiedendogli di sorreggerli, immemori che tra questi due partiti esiste da sempre una ruggine ineliminabile. Se essi fossero coerenti con la propria storia non si annuserebbero nemmeno, poiché però c’è di mezzo la sopravvivenza della legislatura, posti e indennità, lavorano alacremente nella illusione di scovare la scusa onde percorrere insieme un altro tratto di strada!». 

leggi anche l’articolo —> Vittorio Sgarbi attacca il M5s: «Alleanza col Pd? Pur di restare, governerebbero con l’Isis!»

«Salvare la poltrona che sta a cuore assai più di ogni altra cosa, dignità compresa!»

Per il direttore di Libero Quotidiano l’eventuale accordo tra M5s e Pd è «tutta una manfrina, benché nobilitata – si fa per dire – da discorsi programmatici e para ideologici. Io ti do questo e tu mi concedi quest’altro. Un gioco teso a limitare la brutta figura che la casta ha rimediato». L’unico obiettivo è, a detta di Vittorio Feltri, «salvare la poltrona che sta loro a cuore assai più di ogni altra cosa, dignità compresa». Come si concluderà? L’opinionista lombardo non ha dubbi: «Il finale mi pare scontato: avremo un nuovo esecutivo che – garantito al limone – farà rimpiangere quello vecchio. È sempre successo, succederà regolarmente». 

«Lega e M5s insieme di nuovo? Sarebbe una buffonata senza precedenti!»

Vittorio Feltri ha commentato poi anche l’ipotesi di un ritorno di M5s e Lega insieme: «Se si arrivasse a una sorta di rappacificazione, entrambi i partiti darebbero vita a una buffonata senza precedenti. I ladri di Pisa litigavano di giorno e rubavano in compagnia di notte. E non hanno fatto bella figura. Se Salvini riabbracciasse Di Maio dopo averlo respinto a pugni in faccia ammetterebbe di aver sbagliato di grosso a sfasciare il giocattolo giallo verde. Mi sembra improbabile che ciò possa accadere senza suscitare ilarità negli italiani», ha dichiarato il direttore, che ha aggiunto: «Quando un matrimonio si guasta nel fracasso di piatti e bicchieri rotti nella lite è bene evitare una riconciliazione!». 

leggi anche l’articolo —> Vittorio Feltri: «Se beccassi mia moglie a letto con un altro? Le direi di cambiare le lenzuola!»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Elisabetta Gregoraci Instagram, pazzesca senza reggiseno: solo uno scialle

MORTE MARCO VANNINI NEWS QUARTO GRADO

Martina Ciontoli: il messaggio per Marco Vannini poco prima dell’omicidio, cosa c’è dietro?