in ,

Vladimir Luxuria nel mirino dello Stato Islamico? Il suo sito hackerato dall’Isis

Vladimir Luxuria è finita nel mirino dei miliziani dell’Isis. Il sito web della transgender più famosa d’Italia, questa notte è stato oggetto di hackeraggio, come ha segnalato lei stessa alla Polizia postale: “Il sito è bloccato da questa notte, quando me ne sono accorta mi è preso un colpo” – ha dichiarato Vladimir – “Mi auguro che si faccia presto luce su questa vicenda”.

Sulla home page del suo sito è apparsa l’ormai tristemente nota bandiera dello Stato Islamico, accompagnata da una scritta in arabo: “Non c’è dio al di fuori di dio. Maometto è il suo profeta”. Vladimir Luxuria ha denunciato l’accaduto affinché si faccia luce sulla vicenda: “Per cercare di capire se è stato solo uno scherzo, come spero, oppure la reazione di qualche cellula italiana che si è sentita offesa dai miei commenti su Twitter contro le esecuzioni perpetrate sui gay dai militari dell’Isis”. Luxuria ha inoltre aggiunto: “Voglio sperare che non sia la conseguenza di questo. Posso anche pensare a delle cellule nostrane che mi conoscono, o che sia solo qualcuno che mi voglia intimidire”.

Calciomercato Juventus

Calciomercato Juventus News: messi gli occhi su Tourè, il nuovo Thuram

Caso Yara news a Pomeriggio 5

Caso Yara news a Pomeriggio 5, la super teste: “I genitori di Yara sapevano del suo fidanzato”