in ,

Voti Fantacalcio 4a giornata, il lunedì inizia male: le 5 sfighe della settimana

Con il posticipo tra Fiorentina e Roma si è conclusa la 4a giornata di serie A. Il campionato italiano vive, parallelamente, una realtà virtuale chiamata “Fantacalcio”. Ormai è diventato il gioco preferito dagli italiani, c’è chi addirittura ne ha una totale dipendenza e si ritrova, ad agosto, a dover far conciliare l’agendina con le innumerevoli aste da affrontare. Solitamente è lo stesso soggetto che il lunedì mattina lo trascorre su Google a cercare “Fantacalcio Voti Serie A”, “Voti Fantacalcio Serie A”, “Come si vince il Fantacalcio”, “Come evitare la sfiga al Fantacalcio.” Insomma, un gioco tanto amato quanto odiato per il “dolore morale” che ne provoca. E del resto, anche questa 4a giornata di Fantacalcio avrà portato con sé quelle simpatiche “sfighe” di cui si farebbe volentieri a meno. UrbanPost, per l’occasione, ne ha raccolte 5 e fanno tutte davvero “arrabbiare” i fantallenatori.

>>> GLI HIGHLIGHTS DI SERIE A CON URBANPOST

1) PALOSCHI E I SUOI RIGORI –  “Ora vi frego tutti, ingenui. Compro il centravanti di Gasperini che in doppia cifra ci va sempre.” Bene, clap clap. Bravi, bravissimi: avete acquistato Paloschi, magari aprendo il portafoglio anche più del dovuto. Al momento state collezionando un palo e un rigore rubato da Kessie. Avete trascorso tutta la settimana a maledire il povero giovane calciatore dell’Atalanta per aver sottratto il tiro dagli undici metri ad Albertino. Ma a Cagliari potete riscattarvi: sì, c’è un rigore (inventato, ndr.), tira Paloschi e portate a casa il +3. No, non è vero: Paloschi lo tira, ma sbaglia clamorosamente. Voi vi ritrovate con un -3 e maledite Kessie: “Ma non potevi tirarlo tu?”

2) SI ERA ASSOPITO UN PESCATORE… – Chi fa l’asta prima dell’inizio del campionato lo avrà acquistato a pochi spicci date le voci su un suo possibile trasferimento – follie tipiche di casa Milan – chi lo fa dopo avrà dovuto alzare l’offerta causa tripletta con il Torino. Carlos Bacca è croce e delizia: segna e prende 7, non centra la porta prende, automaticamente, 4,5. Lo screzio settimanale con Montella lo fa finire in panchina: i fantallenatori non hanno dubbio e preferiscono affidarsi a qualche altro elemento anziché rischiare un 5 per un quarto d’ora. Il Pescatore non perdona e non bisogna farlo arrabbiare: entra, prende un palo, gioca per la squadra, fino a trovare il gol vittoria. E voi contate i +3 della panchina, punti da mettere in cascina a fine anno.

>>> TUTTO SULLA SERIE A CON URBANPOST

3) MAX ALLEGRI, TI FISCHIANO LE ORECCHIE? –  Siete interisti, granata, milanisti, romanisti… non napoletani (perché ormai l’odio è viscerale, anche a costo di perdere il Fantacalcio). Avete speso un patrimonio per portarlo a casa, avete esultato come quando si fa tredici al Totocalcio (qualcuno ci gioca ancora?), vi sentite invincibili. Poi l’amico alle 17 di domenica scrive su Whatsapp: “Forse ti batto, Gonzalo in panchina.” E iniziano una serie di sproloqui irripetibili nei confronti di Max Allegri… Higuain fuori, perché?

4) LA CACCIATORE DANCE… CONTRO – Potremmo immaginarla così: “È una tranquilla domenica di metà settembre, sei a pranzo con la famiglia al gran completo, in televisione danno un match di qualità talmente bassa da pensare che sia l’Eccellenza girone Z. Improvvisamente senti il telecronista urlare, alzi lo sguardo e vedi la Cacciatore-Dance. Ti diverti, sorridi. Poi apri il telefono. Messaggi, tanti messaggi. Talmente tanti che ti preoccupi. Il tuo avversario e le sue risate isteriche. Cosa è successo? Sì… AVEVA CACCIATORE TITOLARE. E tu hai perso così.”
5) IL LOW COST DEL -3 –  Almeno che non facciate il fantacalcio in quattro o utilizziate tutti gli stessi giocatori – quindi non chiamatelo Fantacalcio – avrete in rosa anche i centrocampisti di squadre “materasso” o che lottano per non retrocedere. Ad agosto uno dei più quotati è stato senza dubbio Memushaj, mediano di un Pescara che gioca bene ma raccoglie poco i suoi frutti. Lo avete preso perché è rigorista. E quando all’Olimpico si è presentato dal dischetto avete iniziato a tremare: “Se segna posso già urlare contro chi mi prendeva in giro…” “Se segna…” “Se segna…” Sbam, cartelloni pubblicitari. “Memushaj…”

emmy awards 2016 red carpet, emmy wards 2016, emmy 2016, emmy 2016 red carpet, emmy 2016 vestiti, emmy 2016 vestiti attrici, emmy 2016 vestiti belli, emmy 2016 vestiti brutti,

Emmy Awards 2016: il meglio e il peggio dal red carpet

PASTORI RUMENI UCCISI

Ravenna: trovato cadavere donna in villa disabitata, si ipotizza omicidio