in ,

Voucher baby sitter Inps 2017: è possibile pagare nonni e parenti?

Malgrado l’abolizione già da diverse settimane dei voucher lavoro, il Ministro Poletti ha confermato che rimangono in vigore i voucher baby sitter Inps 2017, ovvero i buoni per un valore massimo di 600 euro al mese per sei mesi di cui le madri possono fruire nel caso in cui non godano la maternità facoltativa e scelgano di tornare al lavoro dopo quella obbligatoria. I voucher baby sitter, alternativi ai buoni nido per pagare l’asilo, sono infatti un incentivo economico per aiutare i neogenitori a pagare qualcuno che accudisca il proprio figlio mentre si è al lavoro. La domanda che recentemente molti si fanno è: i voucher baby sitter erogati dall’Inps possono essere utilizzati anche per pagare nonni, suoceri o parenti che accudiscano il bambino al posto di una vera e propria baby sitter?

Tradizione tutta italiana è infatti che siano i nonni ad occuparsi dei nipoti quando mamma e papà tornano al lavoro. Ciò solitamente è però fatto esclusivamente per per necessità (l’impossibilità ad esempio di pagare un asilo nido) oppure per piacere (i nonni, soprattutto se giovani, si occupano con felicità dei figli dei propri figli). Al tempo della crisi non è certamente possibile per tutte le famiglie avere una baby sitter e quindi spesso i nonni sono una vera e propria benedizione. E’ possibile quindi utilizzare i voucher baby sitter 2017 erogati dall’Inps per pagare questo “servizio” offerto dai nonni o da qualsiasi altro parente?

A rispondere sulla tematica, come riportato dal sito del programma di Radio 24 “Cuore e denari” è stata Valentina Paluzzi, operatrice Patronato Inas Cisl, che ha spiegato che “se la richiesta di baby sitter è per il padre del bambino questo non è possibile, perché il padre è già tenuto ad accudire il bambino. Per un altro parente che non ha quest’obbligo, invece, dovrebbe essere possibile, non abbiamo avuto segnalazioni contrarie dalle nostre sedi”. Quindi se per il papà non è presa in considerazione questa opzione, non ci sono “controindicazioni” nel caso in cui fossero richiesti all’Inps i voucher baby sitter 2017 per il pagamento di nonni o altri parenti.

Francesco Facchinetti moglie: Lady Wilma Helena su Instagram strega i fan (FOTO)

Replica Di Padre in Figlia

Anticipazioni Di Padre in Figlia seconda puntata: Maria Teresa vuole diventare “donna”