in

Voucher Inps e articolo 18: in arrivo un referendum?

Dopo la crisi di Governo, a far tremare il futuro del nostro Paese è la proposta della Cgil di tornare alle urne per un nuovo referendum. Tema del voto sarebbe l’abrogazione dell’articolo 18 e i voucher. Ecco tutti i dettagli di quest’ipotesi che sembra farsi sempre più strada…

In questo clima di insicurezza politica dettato dal NO degli italiani al referendum del 4 dicembre, la Cgil – dopo una raccolta di oltre 3 milioni di firme – torna a porre l’attenzione sull’articolo 18 e i voucher, proponendo addirittura di tornare alle urne per un nuovo referendum. “Segnalo che l’anno prossimo avremo di nuovo prove su questo terreno perché la Cgil ha promosso tre referendum, tra cui quello contro l’abolizione dell’articolo 18. Oggi non finisce un percorso, tutt’altro. Bisogna fare di questo risultato un’analisi che possa guidare le azioni dei prossimi mesi. Torneremo al protagonismo dei cittadini, che hanno dimostrato di voler esercitare le loro prerogative in proprio” aveva affermato Rodotà a sostegno della proposta del sindacato guidato da Susanna Camusso.

=> LE ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DEL LAVORO

Ma, entrando nel merito, quali sarebbero i quesiti di un futuro referendum? Qualora passasse l’iter, gli italiani si troverebbero a dover decidere sul cancellare (o meno) i voucher, sull’abrogazione dell’articolo 18 per le aziende con più di 5 dipendenti sul garantire che imprese subappaltatrici paghino i contributi ai loro dipendenti. Il destino di questo referendum, qualora le proposte venissero accettate, sono comunque nelle mani di un possibile voto anticipato: se gli italiani venissero chiamati alle urne prima del termine della legislatura, infatti, l’iter per il referendum slitterebbe di un anno.

Serie A orari diretta tv

Calendario Serie A 2016/2017 sedicesima giornata: orari, diretta tv e streaming Rojadirecta

europei under 21 2019 Italia

Europei Under 21 2019 in Italia, l’Uefa ha deciso: ecco dove si giocheranno le partite