in

Vuelta a Espana 2015: presentazioni, percoso e favoriti, tutti all’attacco di Froome

E’ tutto pronto per il via della Vuelta a Espana 2015, che partirà sabato 22 agosto con la cronometro a squadre, di 7,4 Km, da Puerrto Banus a Marbella. Crono particolarmente breve e veloce che si snoderà lungo le meravigliose coste dell’Andalusia. Per il primo arrivo in salita bisogna aspettare soltanto la seconda tappa, da Alhuanito de la Torre a Caminito del Rey, con arrivo sull’Alto de La Mesa, gpm di terza categoria. Già da questa seconda tappa, dunque, potremmo aspettarci dai big iscritti a questa Vuelta a Espana 2015. Scorrendo la lista dei partecipanti, è davvero difficile poter trovare un vero e proprio favorito.

Ovviamente, tutti saranno contro il vincitore del Tour de France, Chris Froome che si presenta al via della Vuelta a Espana 2015 con il suo Team Sky sempre pronto a lottare per il suo capitano. Poi c’è l’Astana che stavolta schiera entrambe le sue punte di diamante Fabio Aru e Vincenzo Nibali, che promettono di non pestarsi i piedi. E poi c’è anche Nairo Quintana, in grande forma e voglioso di poter riscattare le delusioni del Tour de France. Manca soltanto il detentore della maglia amarillo Alberto Contador e ci sarebbero stati davvero tutti, purtroppo però il Pistolero è uscito dal Tour con un pessimo stato di forma.

Tornando al percorso: saranno altri 8 gli arrivi in salita in questa Vuelta a Espana 2015, a testimonianza del fatto che sarà un percorso molto duro, particolarmente adatto agli scalatori. Attenzione al tappone pirenaico di mercoledì 2 settembre: 6 gpm in programma, tra cui la durissima Collada de Gallina. Poi si sale ancora sul finire della seconda settimana con altri tre arrivi in quota: Alto Campo, Sotres Cabrales ed Ermita de Alba. Poi c’è la cronometro individuale di Burgos, lunga 39 Km. La Vuelta a Espana 2015 si concluderà poi il 13 settembre con la passerella di Madrid.

la prova del cuoco ricette

La prova del cuoco ricette: menù di fine agosto

Calciomercato Palermo 2015

Calciomercato Palermo 2015, stretta finale per Gilardino poi Campbell: addio Belotti?