in

Wanna Marchi e Stefania Nobile addio all’Italia: «In carcere volevano che ci suicidassimo»

Wanna Marchi e Stefania Nobile hanno lasciato l’Italia, hanno detto addio al nostro paese. Si sono trasferite in Albania le due donne, famose nel settore della televendita per via delle loro “particolari” modalità di comunicazione, che sono state processate e incarcerate per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata all’estorsione, a seguito di una serie di servizi di “Striscia la notizia”. «L’Italia ci odia ma noi abbiamo pagato il nostro debito con la giustizia e non abbiamo paura di nessuno. In carcere volevano che ci suicidassimo, ma noi ce l’abbiamo fatta», hanno spiegato Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile.

Wanda Marchi e Stefania Nobile addio all’Italia: «In carcere volevano che ci suicidassimo»

Ospiti questa sera, mercoledì 6 novembre 2019, del programma Seconda Vita, condotto dal giornalista Gabriele Parpiglia, per Discovery Italia, sono Wanna Marchi e Stefania Nobile. Le due si sono raccontate come mai prima d’ora: «Abbiamo truffato, abbiamo accettato la pena. In carcere ci hanno accolto con i mitra e non ci hanno curato a dovere e abbiamo rischiato la vita. La gente non comprava i nostri prodotti, ma comprava noi. Lo sciogli pancia nemmeno esisteva. È nato per caso in autostrada, una sera, di notte. Lo compravano tutti dall’Italia alla Spagna. L’Albania ci ha ridato una nuova dignità. L’Italia ci odia ma noi abbiamo pagato il nostro debito con la giustizia e non abbiamo paura di nessuno. Se il diavolo ci incontra, si sposta!».

«Ai tempi del successo abbiamo subito un attentato armato, ma non ci siamo mai piegate. E mai ci piegheremo!»

Il peggio sembrerebbe essere alle spalle. Nel corso dell’intervista Wanna Marchi e Stefania Nobile hanno dichiarato di essere state “vittime di avvertimenti mafiosi”: «Ai tempi del successo abbiamo subito un attentato armato, ma non ci siamo mai piegate. E mai ci piegheremo!». Sul futuro Wanna Marchi, classe 1942, ha poi ammesso: «Sto creando altre creme e profumi da mettere sul mercato”, mentre la figlia replica: “io voglio essere Stefania Nobile e non la figlia di Wanna Marchi». Su un punto sono entrambe d’accordo: «L’Italia è un capitolo chiuso…».

leggi anche l’articolo —> Wanna Marchi e figlia show a Non è la D’Urso, ne hanno per tutti: pubblico impazzito

 

Omicidio Sacchi, oggi i funerali di Luca: il punto sulle indagini

roma rapina

Roma, rapina finita male in un bar di Cinecittà: morto il bandito e ferito il titolare