in

Weekend a Firenze: idee per un viaggio nel cuore del Rinascimento

Non esiste un momento particolarmente propizio per progettare un week end a Firenze. Ogni periodo dell’anno è il momento propizio per una fuga dal mondo con destinazione “Firenze”. Tuffarsi nella culla del Rinascimento per qualche giorno è un diletto per gli occhi e per l’animo.Ponte Vecchio

Località come poche, in Italia, che trasuda storia, arte, cultura e poesia da ogni suo angolo, scorcio, monumento. La città del ‘cupolone’ di Brunelleschi, dei luoghi danteschi, della Signoria medicea. E non solo. Le sue atmosfere sono intime, raccolte e quasi ‘fuori dal mondo’, e chi arriva a Firenze si può subito accorgere che il tipico senso di dispersione e smarrimento che di solito la sconfinata vastità della città d’arte (Roma docet) infonde, lascia spazio a luoghi vicini, luoghi del cuore, meandri da scoprire e tutti raggiungibili a piedi, che aspettano di essere scoperti e ammirati. Questa è Firenze, un gioiello architettonico ed enogastronomico reso dolce e godibile anche dall’affabilità toscana. 

Cosa aspettiamo a ritagliare tre giorni del nostro tempo e pianificare un week end che rimarrà scolpito nella nostra mente? Anzitutto possiamo goderci la fantastica anteprima offerta dal virtual tour di Arounder. Poi dobbiamo stilare una lista di ‘cose da fare’, altrimenti il tempo ci sfuggirà dalle mani. Sarà facile rimanere storditi dalle bellezze nella Galleria degli Uffizi, perdere il fiato quando ci troveremo dinnanzi al David di Michelangelo, spalmato in 4 metri di marmo bianco che sembra prendere vita, nella Galleria dell’Accademia. Ma, oltre alle ‘tappe’ obbligate, la bellezza di questa città va respirata e ammirata anche nei vicoli, dai panorami – primo fra tutti quello dei “tetti rossi di Firenze” visti dal Piazzale Michelangelo – e sui riflessi notturni nelle acque dell’Arno contemplati dal romantico Ponte Vecchio.

La vasta offerta turistica per un soggiorno a Firenze, a prezzi modici, rende godibile questa perla rinascimentale a chiunque sappia apprezzarne la bellezza. Esiste certamente una soluzione adatta a noi, c’è la possibilità di prenotare un b&b con Venere, magari ubicato nel centro cittadino, a un passo dalle magnifiche tele del Beato Angelico custodite nella Basilica di San Marco, racchiusa nell’antico e suggestivo Convento omonimo; oppure in prossimità del Museo del Bargello, dove si può ammirare il bronzeo David di Donatello. La scelta è vasta, è possibile dobbiamo solo cogliere l’occasione al volo.

Seguici sul nostro canale Telegram

Barcellona, che Messi! Un’altra Scarpa d’Oro per l’argentino

Attenti ai pidocchi: resistono anche al trattamento disinfestante