in

Weekend a Firenze, tra arte e poesia

Più che una città, è uno splendido museo a cielo aperto. Stiamo parlando proprio di lei, Firenze, la città che più di ogni altra è riuscita a meritarsi per la ricchezza del suo patrimonio artistico l’appellativo di “Atene d’Italia”. Che siate in coppia o con gli amici, infinite sono le possibilità per trascorrere due giorni indimenticabili approfittando delle ultime clementi giornate autunnali.

Firenze weekend

Per chi proviene dalla stazione dei treni, la prima attrazione della città è l’elegante Basilica romanico-gotica di Santa Maria Novella, che si affaccia su una delle più belle e grandiose piazze di Firenze.

Proseguite verso il centro storico, in direzione di Piazza del Duomo. Oltre ad ammirare la grandiosità della facciata della chiesa in tipico stile fiorentino, concedetevi qualche minuto per contemplare la ricchezza decorativa delle porte del Battistero di San Giovanni.  Dopo aver visitato gli interni dai marmi colorati, i più atletici potranno percorrere i quattrocento scalini del Campanile di Giotto per godere di un panorama mozzafiato.

Piazza della Signoria, che conserva ancora quel carattere di centro civile ereditato dal passato, offre delle vere e proprie opere d’arte a cielo aperto. Tra queste l’affascinante Loggia dei Lanzi, la Fontana di Nettuno qe l’imponente statua del David di Michelangelo, copia dell’originale si trova alla Galleria dell’Accademia in via Ricasoli 58/60.  Proprio dietro alla statua si erge Palazzo Vecchio, principale esempio di architettura civile fiorentina e uno dei più significativi palazzi pubblici medievali.

State per avvicinarvi agli Uffizi che, oltre ad essere la galleria d’arte più antica al mondo, sono uno il più importante museo italiano ed uno dei maggiori d’Europa e del mondo intero. Allora concedetevi una visita guidata (preferibilmente prenotata precedentemente online) per ammirare in tutto il suo splendore questa raccolta stupefacente di opere, che va – solo per citarne alcuni! – da Giotto a Botticelli, da Michelangelo a Caravaggio.

I più romantici attraversino il fiume Arno passando sopra al celebre Ponte Vecchio, un tempo via delle “beccherie” e oggi sede di botteghe di orafi e argentieri. Affascinante in qualunque ora della giornata, ma semplicemente imperdibile durante il tramonto.

I musei di Palazzo Pitti, la Galleria Palatina e la Galleria d’Arte Moderna sono ottime proposte nel caso in cui il tempo non sia clemente, così come il Museo Nazionale del Bargello, che ospita la più importante raccolta di sculture del Rinascimento.

Ma se è una bella giornata concedetevi addentratevi nel Giardino di Boboli, itinerario popolato di statue, grotte e fontane. Un’altra piacevole meta per stare all’aria aperta è il Giardino delle Rose, romantico parco situato sotto all’altura del Piazzale Michelangelo, da cui si può godere di una vista mozzafiato di tutta la città.

Gli amanti dell’arte sacra potranno visitino la suggestiva Basilica di Santa Croce: considerata una delle più belle di Firenze, questa chiesta è nota come Tempio dell’Itale glorie per i numerosi sepolcri di artisti, letterati e scienziati che ospita; alla destra della chiesa, nel primo chiostro, si erge la Cappella de’ Pazzi, capolavoro brunelleschiano di misura e ritmicità.

Anche dal punto di vista culinario non potrete rimanere delusi. Per pranzo la soluzione migliore e più tipica (nonché low cost) è quella di fermarsi in uno dei tanti vinai del centro città, come ad esempio “I due fratellini” in via de Cimatori, “L’antico vinaio” in via de Neri e “Il cernacchino” a due passi da Piazza della Signoria. Mentre per gustare una vera fiorentina al sangue fate una capatina al ristorante Boccanegra in via Ghibellina.

Nel caso in cui abbiate la possibilità di trascorrere almeno tre giorni a Firenze, considerate la possibilità di acquistare la “Firenze card”, un abbonamento che al costo di 50 euro vi permetterà di muovervi con i mezzi pubblici fiorentini e di visitare tutti i musei e le attrazioni.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic potrebbe allenare la Sampdoria

Terremoto zona Chianti

Terremoto oggi a Genova, scossa di magnitudo 3.1 avvertita in città