in

Weekend a Torino: cosa vedere, cosa mangiare, gli eventi da non perdere nel 2016

State per programmare un weekend a Torino, ma non sapete ancora che cosa vedere e come organizzare il vostro itinerario? Anche il New York Times ha inserito il capoluogo piemontese tra le 52 località da visitare assolutamente nel 2016: scopriamo insieme il perché, passando in rassegna tutte le esperienze imperdibili da provare, all’insegna dell’arte, della cultura e ovviamente…del palato.

Cosa vedere a Torino. La città, di cui la Mole Antonelliana è il simbolo per eccellenza, è una fucina di attrazioni, che spaziano dalla tradizione all’innovazione. Siete appassionati di arte? Ne abbiamo per tutti i gusti: dal Museo Egizio ospitato nel Palazzo dell’Accademia delle Scienze a quello del Cinema, di cui apprezzare il percorso interattivo, fino ad arrivare al GAM per chi è alla ricerca di una full immersion nell’arte contemporanea. Difficile scegliere i luoghi di culto più belli della città: se non avete troppo tempo a disposizione, visitate il Duomo rinascimentale, la chiesa barocca di San Lorenzo e la Basilica di Superga del Settecento, collocata su una collina della città (e dalla cui sommità godere di una visione mozzafiato). Torino, oltre ad essere incorniciata da immensi parchi, tra cui il famoso Parco del Valentino, vanta un patrimonio architettonico senza eguali rappresentato dalle residenze sabaude, bene protetto dell’Unesco che merita assolutamente di essere scoperto: da Palazzo Reale a Palazzo Carignano, fino ad arrivare alla Palazzina di caccia di Stupinigi. Da valutare anche un itinerario esoterico: secondo la leggenda, infatti, la città sarebbe collocata su dei punti dei triangoli di magia nera e di magia bianca, motivo per cui numerosi luoghi, contraddistinti da simboli quali cani, leoni e dragoni, sarebbero attraversati da flussi energetici.

Gli eventi imperdibili. La città sabauda fa da sempre a location a eventi di fama internazionale, tra cui il Salone del Libro (quest’anno dal 12 al 16 maggio 2016), quello del Gusto (che invaderà i luoghi più belli della città dal 22 al 26 settembre 2016) e ancora il Torino Film Festival (di cui ancora non sono state rese note le date). Siete alla ricerca di nuove tendenze? Paratissima è la nuova manifestazione dedicata all’arte. Se volete andare in giro per mostre, invece, vi segnaliamo che sono aperte fino al 24 gennaio 2016 l’esposizione sul divisionismo da Segantini a Balla (Fondazione Accorsi) e quella che la Reggia di Venaria Reale dedica a Raffaello e al “Sole delle arti”; fate in tempo fino alla fine del mese a scoprire Monet e le splendide collezioni del Musée d’Orsay (al GAM) e le impressioni giapponesi che dialogano sempre con Monet (Museo d’Arte Orientale). Matisse va in mostra a Palazzo Chiablese fino al 14 maggio 2016, Caravaggio al Castello di Miradolo fino al 10 aprile.

SCOPRI TUTTE LE IDEE DI VIAGGIO SU URBAN POST!

Cosa mangiare. L’aperitivo a Torino, nelle piazze e nelle enoteche, fa rima con vermouth: miscela di vino bianco aromatizzato con trenta differenti tipi di spezie, da accompagnare con vari stuzzichini e ovviamente i grissini. Tra i primi meritano di essere menzionati gli agnolotti, i ravioli del “plin” e i “tajarin”, tagliolini da gustare con qualche scaglia di tartufo bianco d’Alba. Cosa scegliere come secondi? Un fritto misto di carne e verdure, secondo la migliore tradizione contadina, o il bollito; per concludere alla grande, avrete l’imbarazzo della scelta tra canestrelli, krumiri, marron glacé o zabajone. Siete alla ricerca di un itinerario enogastronomico nei dintorni di Torino? La città non è lontana dalle regioni delle Langhe e del Monferrato, famose per l’eccellente produzione vinicola: una tappa imperdibile, per chi vuole perdersi tra profumi e sapori inebrianti.

In apertura: Collage di Torino con panorama sulla Mole Antonelliana, il Parco del Valentino con il Borgo medievale, Piazza Castello con Palazzo Reale – Image Credit: Bruce The Deus/Wikimedia Commons

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

canone rai 2016 novità, canone rai 2016 arretrati, canone rai 2016 seconda casa, canone rai 2016 in bolletta, pagamento canone rai 2016, canone rai 2016 esenzione,

Canone Rai 2016 novità: come fare l’autocertificazione per le esenzioni

verissimo quando inizia

Verissimo oggi ospiti: da Claudia Galanti a J Ax