in ,

WhatsApp grave falla di sicurezza: va fatto subito aggiornamento

Una delle app per telefoni più usata al mondo è Whatsapp. Questa app permette di inviare messaggi, video, foto e di effettuare chiamate sfruttando semplicemente internet. Proprio perché tramite Whatsapp le persone si scambiano informazioni private dovrebbe essere un sistema super sicuro per la privacy degli utenti, ma non è purtroppo sempre così. È infatti appena stata scoperta una falla di sicurezza all’interno di WhatsApp. Questa falla ha trasformato l’app di messaggistica in uno spyware. Il software dannoso, chiamato Pegasus, può essere installato sia sui dispositivi con il sistema Android che iOs tramite una semplice chiamata vocale.

Leggi anche –> Facebook: come controllare se qualcuno ha effettuato l’accesso al vostro account

Che cos’è Pegasus?

L’app di messaggistica Whatsapp ha avuto una falla di sicurezza a causa di un software, chiamato Pegasus, che l’ha trasformata in uno spyware. In informatica uno spyware è un tipo di software che raccoglie informazioni riguardanti l’attività online di un utente (siti visitati, acquisti eseguiti in rete etc.) senza il suo consenso, trasmettendole tramite Internet ad un’organizzazione che le utilizzerà per trarne profitto, solitamente attraverso l’invio di pubblicità mirata (spam). Nel caso specifico di Whatsapp Pegasus è in grado di infettare un dispositivo, sia Android che iOS, tramite un chiamata vocale anche se l’utente non risponde: in questo modo riuscirà a comandare la fotocamera e il microfono del dispositivo, oltre a raccogliere i suoi dati, compresa la localizzazione.

Come si può risolvere il problema?

WhatsApp ha allertato il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e i gruppi per i diritti umani sulla minaccia, affermando che l’operazione possiede «tutte le caratteristiche di una società privata che lavora con i governi per la creazione e fornitura di spyware che, secondo quanto riferito, assume il controllo dei sistemi operativi». L’OSN, tuttavia, nega qualsiasi coinvolgimento negli attacchi: «In nessun caso l’OSN è coinvolta nel funzionamento o nell’identificazione degli obiettivi della sua tecnologia». Nel frattempo WhatsApp ha corretto questa falla di sicurezza, ma come misura precauzionale l’azienda ha comunicato agli utenti di aggiornare l’app all’ultima versione. Quindi per chi non ha aggiornato ancora Whatsapp basta andare nelle impostazioni del proprio telefono e cliccare su aggiorna e una volta eseguito l’aggiornamento non ci saranno più problemi.

Leggi anche –> Facebook, chiuse 23 pagine di fake news: informazioni false e violazione regole del social network

Corrida, matador asciuga le lacrime di sangue del toro prima di finirlo: il video choc che indigna il web

Tullio Solenghi a “Vieni da me” ricorda il primo incontro con Anna Marchesini: «Una roba da accapponare la pelle!»