in ,

WhatsApp news, inchiesta Antitrust: aperti due procedimenti per cessione dati a Facebook

WhatsApp nel mirino dell’Antitrust, che ha aperto due procedimenti istruttori ipotizzando il reato di violazione del Codice del Consumo.

Il primo procedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato riguarderebbe secondo le indiscrezioni la condivisione dati del servizio di messaggistica istantanea WhatsApp Messenger con Facebook e mirerebbe ad accertare se la società americana abbia costretto gli utenti ad accettare integralmente i nuovi termini contrattuali, facendo credere loro, con un messaggio apparso all’apertura della applicazione, che senza dare il consenso non avrebbero potuto proseguire nell’uso dell’applicazione stessa.

Il secondo procedimento è diretto ad accertare la vessatorietà di alcune clausole inserite nei ‘Termini di utilizzo’ di WhatsApp Messenger e relative, in particolare, alla “facoltà di modifiche unilaterali del contratto da parte della società, il diritto di recesso stabilito unicamente per il professionista, le esclusioni e le limitazioni di responsabilità a suo favore, le interruzioni ingiustificate del servizio, la scelta del Foro competente sulle controversie che, ad oggi, è stabilito esclusivamente presso Tribunali americani”, spiega l‘Ansa.

INCIDENTE STRADALE

Lecco, crolla cavalcavia sulla Statale 36: un morto e diversi feriti

doctor strange

Doctor Strange Recensione, il 3D trova motivo di esistere: Marvel promossa