in

WhatsApp web pc news su Android: nuovo malware ruba dati sensibili camuffandosi

Per i device con sistema operativo Android non sembra un buon mento. Prima il Virus Zara che truffa online gli utenti ignari, poi l’arrivo di una versione aggiornata del Malware Godless che ha già infettato 850 mila dispositivi. Ora è il turno di WhatsApp e del nuovo malware che si finge la famosa piattaforma di messaggistica istantanea. Ecco di cosa si tratta.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

Il malware in questione è davvero particolare. È in grado di camuffarsi da WhatsApp web e pc, Uber, Play Store e molte altre applicazioni con l’intento di rubare dati sensibili agli utenti tramite azione di phishing. L’obiettivo finale, spesso, sono proprio i dati bancari. A spiegarne il funzionamento è stata l’azienda Fireeye che si occupa di sicurezza informatica. Una volta che il malware riesce a introdursi nello smartphone, identifica l’applicazione più utilizzata sul dispositivo. Fatto questo, si sovrappone all’applicazione e chiede l’inserimento di dati personali come le credenziali bancarie.

Come ci si può proteggere da questo nuovo malware? In primo luogo bisognerebbe evitare di scaricare file con estensione .Apk esterni a Google Play Store. Inoltre, bisogna schivare i classici banner pubblicitari, soprattutto quelli più strani e particolari, mentre si naviga in internet. Il malware è in grado di fingersi WhatsApp, Uber e altre applicazioni grazie alla sua struttura che gli consente di “prenderne l’aspetto”.

Vacanze low cost agosto 2016 in Italia

Vacanze low cost agosto 2016: offerte al mare in Italia da non perdere

caso yara NEWS

Yara Gambirasio, sentenza Massimo Bossetti: condanna all’ergastolo per il muratore di Mapello