in

Wi-Fi e cellulari: per la Francia nessuna prova di danni alla salute

Cellulari pericolosi sì, cellulari pericolosi no! Continua l’epopea sul reale pericolo delle onde elettromagnetiche di telefonini, cordless e Wi-Fi, questa volta con una recente dichiarazione fatta dall’Anses.

L’Agenzia nazionale sanitaria francese, (l’istituzione per la salute pubblica dei nostri cugini d’oltralpe) ha affermato che, anche se l’esposizione ad onde elettromagnetiche può influire sul sistema biologico dell’organismo, non ci sono prove scientifiche a disposizione che mostrerebbero comprovati effetti negativi sulla salute dell’uomo. La nota, emanata in questi giorni, è frutto di un lavoro svolto da un’equipe di 16 esperti che, per due anni, hanno raccolto e preso in esame i risultati di numerosissimi studi scientifici in tal senso.

Bambini Cellulari

Per cui, l’Agenzia francese ha deciso di mantiene invariate le attuali normative che regolamentano l’uso delle onde elettromagnetiche e ne fissano le soglie. Nella motivazione viene sottolineata la differenza tra gli effetti biologici, intesi come “cambiamenti di ordine biochimico, fisiologico o comportamentale che vengono indotti in una cellula, un tessuto o un organismo in risposta a uno stimolo esterno” ed effetti sulla salute che, invece, si hanno come conseguenza del superamento di quegli effetti biologici rispetto ai limiti di adattamento da parte del sistema biologico stesso.

Per questo, L’Anses raccomanda (solamente) di non eccedere nell’esposizione alle onde elettromagnetiche, con particolare riferimento a quelle dei cellulari, soprattutto da parte dei bambini.

Seguici sul nostro canale Telegram

contest fotografico gastronomia Emilia-Romagna 2014

La Bonissima, Festival del gusto a Modena dal 18 al 20 ottobre 2013

San Suu Kyi laurea honoris causa 2013

Laurea honoris causa ad Aung San Suu Kyi il prossimo 30 ottobre a Bologna