in ,

Wiki Loves Monuments 2015, al via il concorso fotografico di Wikipedia

Le fotografie e i viaggi sono la vostra passione? A settembre torna “Wiki Loves Monuments”, il grande concorso fotografico internazionale promosso da Wikimedia Italia per promuovere e valorizzare sul web il patrimonio storico-artistico dell’Italia e di molti altri paesi, rendendolo accessibile attraverso Wikimedia Commons, il grande database di Wikipedia.

Per l’occasione l’Emilia-Romagna ha “liberato” – ovvero, reso fotografabili – ben 622 luoghi d’arte, permettendo a turisti e residenti di iscriversi gratuitamente a venti passeggiate fotografiche in programma per tutto il mese di settembre, secondo il calendario pubblicato qui. Obiettivo? Preservare la memoria di piazze, chiese, parchi protetti, luoghi storici e siti Unesco, restituendone la bellezza alla collettività.

L’Emilia-Romagna ha anche attivato due concorsi speciali, il Premio “La memoria dei luoghi”, che immortala i luoghi colpiti dal sisma del 2012 nelle province di Modena, Bologna, Ferrara e Reggio Emilia e il Premio #WikiLovesViaEmilia, che promuove il patrimonio culturale e storico della Via Emilia, antico nodo stradario che congiunge Rimini a Piacenza.

Curiosi di saperne di più? C’è tempo fino al 30 settembre 2015 per caricare la propria foto sul portale ufficiale, dove si trovano anche tutte le informazioni per partecipare al concorso. Le foto così raccolte saranno esaminate da una giuria di esperti, che assegnerà il Premio Wiki Loves Monuments 2015 ai dieci fotografi che si saranno meglio posizionati nella classifica nazionale.

In apertura: la Rocca di Vignola – Image Credit: Lara Zanarini, Premio Speciale Euronics 2014

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

the danish girl

The Danish Girl, Venezia 72 recensione: il vero amore nell’arte

Rugby Italia: Parisse incita i suoi, stasera c’è il Galles