in

Woofer: zappa e rastrello in giro per il mondo. Stile di vita low cost!

Il woofer nasce da un’esigenza, possibilità di vita, scelta, circa quarant’anni fa in Inghilterra. L’idea è nata principalamente per scambiare competenze e lavoro in cambio di un vitto e alloggio nelle fattorie biologiche di tutto il mondo! Vita “mondana” assolutamente low cost ed ecosostenibile.

woofer con asini

Passati i decenni i woofer si sono moltiplicati: a basso costo è offerta la possibilità di conoscere nuove persone, culture ed acquisire nuove competenze nel biologico, settore sempre più ricercato, utile e sano. Si possono passare anche interi mesi a lavorare-barattando, rimboccarsi le maniche avendo in cambio cibo genuino, un posto letto, nuove esperienze e conoscenze! Una passione che diventa libera da vincoli contrattuali e accresce l’eseperienze di tutti. Lo scambio e il baratto sono alla base di questa filosofia, assolutamente al passo con i tempi… Condividere volontariamente il proprio tempo, il saper fare (ciascuno sa fare qualcosa!), la presenza, l’amicizia e la forza lavoro è semplice. E’ necessario mettersi in contatto con ecovillaggi, piccole aziende agricole, fattorie attraverso i siti WWOOF  italiani o internazionali. Dopo essersi iscritti, basta contattare l’azienda che ci interessa, raccontare qualcosa di noi, cosa possiamo offrire, perchè abbiamo scelto questa formula di scambio ed aspettare conferma rispetto alle date. Si parte, essere puntuali è il principio essenziale! Quando si sceglie di essere un woofer non bisogna dimenticare che non si sta andando in villeggiatura, quindi positività, sacco a pelo, abiti comodi e da lavoro!

photo credit: bicycleforeveryonesearth via photopin cc | Spencers Brook Farm via photopin cc

CARCERI (DIS)UMANE performance

Intervista all’Osservatorio Diritti Umani per Carceri (Dis)umane: azioni teatrali di informazione non convenzionale

scarpe sul prato

Dimenticato le scarpe? No, barefooting come stile di vita!