in

World Naked Bike Ride: in bici senza veli per protestare contro il petrolio

Insieme in bicicletta per alzare la propria voce contro la dipendenza dal petrolio: sembrerebbe una normale forme di protesta se non fosse incoraggiata la nudità. E così  per l’undicesimo anno consecutivo molti dei partecipanti al “World Naked Bike Ride”, che si è svolto in questi giorni nelle strade di Portland, nell’Oregon, hanno preferito lasciare i vestiti a casa.

petrolio

Sono almeno 74 le città al mondo in cui si corre senza veli – dagli Stati Uniti al Paraguay, dall’Ungheria a Regno Unito –  per protestare contro fenomeni di massa dilaganti. E dove viene apprezzata ogni altra forma di espressione artistica – in primis la body art – per catturare l’attenzione dei media e dare maggiore visibilità alla propria causa.

(fonte: La Repubblica; immagine tratta da Wikipedia)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Risultati ballottaggi comunali 2014, Pavia: il sindaco più amato d’Italia perde. Città al PD

johnny depp amber heard presto sposi

Johnny Depp si sposerà a settembre, ecco le prime indiscrezioni