in

World Newspaper Congress 2014: a Torino fino all’11 giugno si parla del futuro dell’editoria

Quali saranno i principali mutamenti che interesseranno il mondo dell’informazione nel futuro? A queste e a molte altre domande proverà a rispondere il “World Newspaper Congress” 2014, che inaugura oggi 9 giugno al Lingotto di Torino.

weg indagine informazione Agcom

L’appuntamento, giunto alla 66esima edizione, viene ospitato ogni anno in una nazione diversa: nel 2014 è la volta dell’Italia, che accoglierà in una full immersion di tre giorni – fino all’11 giugno – oltre mille protagonisti del settore dell’editoria e della comunicazione pronti a discutere dell’evoluzione del giornalismo all’epoca del digitale. I temi?  Dalla protezione delle fonti al trattamento dei dati sensibili, dalla sicurezza delle redazioni alla credibilità dei social media, dalla pubblicità online alle sfide di tipo etico, fino ad arrivare alla necessità di “confezionare” notizie per piattaforme di tipo diverso.

Per l’occasione l’organizzazione mondiale di editoria Wan-Ifra, promotrice del congresso, presenterà il ‘World Press Trends 2014’: un rapporto concepito per “fare il punto della situazione” e provare a mettere in atto strategie vincenti per rilanciare un settore che ha enormemente sofferto della crisi.

In Europa la diffusione della carta stampata sta drammaticamente diminuendo: pur essendo forte di un miliardo di lettori in tutto il mondo, nel 2013 è scesa di un altro 4%. Accompagnandosi ad una perdita di investimenti pubblicitari, scesi del 14%. Trend positivo per il web, che ha registrato un + 17%: dato significativo, ma di certo non sufficiente a stabilire un nuovo equilibrio.

Un quadro piuttosto desolante, insomma, da cui bisognerà partire per dare (nuova) linfa vitale al mondo dell’informazione.

(fonte: La Repubblica; autore dell’immagine principale Matthew Fang, da Flickr.com)

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Mia Moglie per finta

Stasera in Tv: Mia moglie per finta, Extreme Makeover Home Edition, “Alive – Storie di sopravvissuti”, gli ultimi episodi di “Arrow”

Prada conquista l’Oriente: una nuova boutique “futurista” strega Shangai