in ,

X Factor 2016 diretta Bootcamp, le pagelle della quinta serata di #XF10

Come è andata la quinta serata di X Factor 2016 andata in onda giorno 13 ottobre 2016? Ecco le pagelle della quarta puntata di XF10 con l’ultima parte delle audizioni e i Bootcamp delle categorie Under Uomini e Over. 

>>> UNDER UOMINI<<<

LORENZO ARCIERO – Una cover in cui accompagna chitarra acustica e un buon timbro di voce, coinvolge il pubblico di Milano e raccoglie la standing-ovation. Si prende i complimenti di Alvaro Soler e di Manuel Agnelli, mentre Fedez lo punzecchia sul mancato rischio. Arisa lo punzecchia con una prova ‘a cappella’ di All’Alba Vincerò, in cui un po’ stona e mette qualche dubbio nella stessa coach. VOTO: 6,5

ENRICO MATHEIS – Buona prova al Bootcamp ed Arisa tenta sempre di stuzzicare con una prova ‘a cappella’ di ‘Nel blu dipinto di blu’, la prova non convince la coach degli under uomini. Lo promuove ugualmente. VOTO: 6,5

ANTONIO CELESTINO – Prova non eccelsa eppure Arisa lo promuove, addirittura senza passare dal test ‘a cappella’. VOTO: 5

MICHELE MERLO – Si presenta con Fix You dei Coldplay, stona un po’ e la prova sembra tutt’altro che convincente. Forse non è stata la canzone giusta da proporre. Il timbro della voce non dispiace e prova a metterci del suo, personalità che colpisce Fedez, mentre Arisa taccia il timbro di voce come ‘finto’. Prova a salvarsi in corner con Albachiara di Vasco Rossi. VOTO: 5,5

PIETRO BASSO – Una performance non propriamente all’altezza, come confermato dallo stesso Alvaro che sottolinea come sia stata una prova da ‘karaoke’. Arisa gli dà la sedia contro il parere degli altri. VOTO: 5

FEDERICO BARONI – Ritorna l’artista di strada con l’aria da ‘poeta maledetto’ ma poco accattivante e convincente. Stona parecchio, non convince il tavolo dei giudici. Anche per lui prova ‘a cappella’ con ‘All’alba vincerò’, ma non sarà il suo caso (forse). VOTO: 6

LORENZO ALEANDRI – Portiamo sul palco un po’ di rock, convinto lui… Arisa lo promuove. Si siede ugualmente al posto di Michele Merlo. VOTO: 4,5

MARCO FERRERI – Unico, tra gli under uomini esibitisi al momento, meritevoli di una sedia. Ottima performance che conferma quanto di buono fatto vedere alle audizioni. ‘Con te si può lavorare benissimo.’ commenta Arisa. Fa switch con VOTO: 8

SALVATORE MISIANO – Prova che non convince pienamente, seppur Manuel Agnelli apprezzi la sua performance, così come Fedez. Si riprende nel finale della prova. Arisa lo promuove al posto di Federico. VOTO: 6

GABRIELE ESPOSITO – Bella voce, ottimo timbro, apprezzato dal pubblico di Milano. Standing ovation per lui. Porta a casa giustamente la sedia al posto di Enrico, scelta che fa arrabbiare un po’ tutti. A sua volta viene eliminato facendo scatenare l’ira del Mediolanum Forum di Milano.  VOTO: 8

LOOMY – Si presenta con una cover di Max Gazzè (Sotto Casa), cerca di ‘rapparlo’ inserendo qualche suo passaggio inedito. Progetto coraggioso ma fallimentare. Porta a casa una sedia al posto di Gabriele Esposito. VOTO: 4,5

DIEGO CONTI – Si presenta con un brano inedito, la performance è abbastanza buona, accompagna bene lo strumento. Si porta a casa la sedia, giustamente, al posto di Pietro. VOTO: 7,5

DIEGO MICHELI (PINK GIJIBAE) – Bella, bella prova. Forse un po’ meglio alle audizioni, ma tiene bene il palco e convince il pubblico. Fa switch con Lorenzo Arcieri. VOTO: 7,5

>> OVER

SIMONE PIETROPAOLO (MUNA) – Si presenta con Pompei dei Bastille, una performance decisamente positiva, un bel timbro di voce, non eccede troppo e questo lo limita anche nel giudizio. Anche Agnelli, giudice degli Over, rimprovera il mancato coraggio ma lo premia con una sedia. VOTO: 6,5

SARAH DIETRICH – Porta sul palco ‘La canzone dell’amor perduto’ di De André, prova che resta un po’ in aria e anche i giudici restano della stessa idea. Agnelli è contento a metà, la promuove inizialmente ma con qualche dubbio. VOTO: 5,5

SIMONE NANNICINI – Si presenta con una cover dinnanzi a Manuel Agnelli, bel timbro di voce, alterna bene la chitarra, suona bene, accompagna con il timbro giusto. Si perde un po’ verso la fine della performance ma resta tutto sommato positiva. VOTO: 7,5

SARA ROBIN – Buona prova, tanto da portare a casa la sedia. Convince Manuel Agnelli. VOTO: 6,5

GIOVANNI DIANA – Si presenta con ‘Mentre Dormi’ di Max Gazzè, ha un timbro di voce che rievoca un po’ la voce di Tiziano Ferro, non convince pienamente. Il parallelo con Tiziano Ferro viene ricordato anche da Arisa, ma è proprio presente. Prende la sedia, ma non convince pienamente. VOTO: 5

MICHELE LEONARDO (KENNY RAY) – Prova sentita ma che non convince pienamente dal punto di vista tecnico e artistico: molto classico, poco originale. Il pubblico si alza in piedi per applaudirlo. VOTO: 6,5

MATTEO GHIONE TAVEIRA – Stona un po’ la parte iniziale, recupera il cuore del brano e coinvolge il pubblico. Manuel Agnelli non apprezza la mancata originalità e decide di mandarlo a casa. VOTO: 6,5

EVA PEVARELLO – Si presenta con una cover questa volta dopo aver portato un inedito alle audizioni, timbro di voce riconfermato, come già visto alle prime prove, probabilmente la migliore vista fin qui, di tutte le categorie. Fa switch con Sarah. VOTO: 9

VERONICA MARCHI – Era andata molto meglio alle audizioni, non dispiace neanche ai Bootcamp ma potrebbe fare molto meglio. Manuel sottolinea come avrebbe potuto fare davvero diversamente, soprattutto dopo la prima canzone presentata, va a prendersi una sedia e anche una sana rimproverata. Switch con Muna. VOTO: 6,5

ARMANDO PAVONE – La donna Cannone di De Gregori per cercare di conquistare tutti: parte male, le parole a tratti non si capiscono, poi cerca di alzare il tiro sulla parte finale, una prova non propriamente all’altezza. La tensione gli gioca un brutto scherzo, lo nota anche Manuel Agnelli che lo deve mandare a casa, contrariandosi con sé stesso.  VOTO: 5

ALESSANDRA FORTES SILVA – Ottima prova, bellissimo timbro, una voce particolare che merita di andare avanti in questo programma. Fa switch con Kenny Ray. VOTO: 8,5

ANDREA BIAGIONI – Prova positiva, timbro leggero, ottima cover di Cohen. Standing ovation del Mediolanum Forum di Assago: Manuel Agnelli gli dà una sedia, ma lo invita a non accontentarsi per quel che sa fare. Fa switch con Sarah Robin. VOTO: 7,5

Seguici sul nostro canale Telegram

volontari roccafluvione domenico cortose

Terremoto in centro Italia: il cuore e l’ingegno dei volontari per la ricostruzione [INTERVISTA]

X Factor 2016 Bootcamp, le scelte di Arisa e Manuel Agnelli