in

X-Factor 8: Fedez contro la canzone di Lucio Dalla “comunista e inadatta”

Federico Lucia, in arte Fedez, colpisce ancora. Dopo le accuse mossegli da alcuni deputati del PD di aver portato la politica all’interno di un programma, X-Factor, che tratta di musica, ed essere, dunque, finito nel polverone mediatico per aver scritto l’inno del Movimento 5 stelle, suonato e cantato in occasione del ritrovo dei grillini al Circo Massimo, nonché per la polemica via twitter con il vicepresidente della Repubblica Maurizio Gasparri, per la questione della ragazza in sovrappeso insultata da quest’ultimo, l’irriverente rapper milanese torna a far parlare di  sé.

fedez vs gasparri twitter

Durante la prima puntata dell’edizione numero otto del programma X-Factor, Fedez commenta duramente la scelta di Mario, uno dei concorrenti, che ha portato in gara  “E non andar più via” di Lucio Dalla, pezzo giudicato dal rapper  “comunista e inadatto”. Il nuovo giudice di X-Factor, insomma, approfitta dell’occasione per ribadire come non sia “invischiato” con la politica e non gli interessi portarla sul palco della trasmissione. “I pugni chiusi vanno lasciati dove sono”, ha criticato secco Fedez riferendosi alla frase della canzone “con la forza di un pugno chiuso e di un sorriso”.

La polemica, quindi, non si seda e anzi, ci aspettiamo nuovi colpi di scena. Certo è che la partecipazione di Fedez ha dato un po’ di pepe al programma, al quale, da tempo, mancava un “ingrediente” speciale. Gli ascolti registrati hanno dimostrato che il ragazzo interessa e piace al pubblico. In un milione 140 mila spettatori, l’altra sera, erano sintonizzati su X-Factor,il 19% in più rispetto alla scorsa edizione.

Francesco Schettino si difende in tv

Costa Concordia, Schettino si difende in tv: “Ho salvato da morte certa gli occupanti di una scialuppa”

Kwadwo Asamoah banconero

Juventus ultime news, Asamoah dice di cosa hanno bisogno i bianconeri