in ,

Yanis Varoufakis a Che tempo che fa: cachet da 1000 euro al minuto, è polemica

L’ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa lo scorso 27 settembre, ha rivelato di avere ricevuto un cachet di circa 1000 euro al minuto, per una intervista che gli avrebbe fruttato circa 24mila euro. L’ex ministro messo sotto accusa dal settimanale greco ‘Proto Thema’ – notizia poi ripreso dal Daily Telegraph – che parla di “esosi cachet”, accusandolo di incassare cifre esorbitanti per le sue conferenze fuori e dentro l’Ue. Si parla di compensi che vanno da un minimo di 4mila e arrivano fino a 55mila euro per una conferenza al di fuori dell’Europa.

Varoufakis, costretto dunque ad una ‘operazione trasparenza’ e a pubblicare la lista dei suoi interventi all’estero e relativi cachet, tuttavia nega la sua presunta carriera di politico ‘strapagato’ e si definisce vittima di un complotto: “Tutto falso … è un complotto. Attraverso una campagna di diffamazione, mi ha dato una meravigliosa opportunità per dimostrare in pratica il principio di trasparenza che vogliamo diffondere in tutta Europa”.

In quella lista si legge che l’importo ricevuto per molti dei suoi interventi all’estero sarebbe in realtà pari a zero; ci sarebbero poi alcuni contributi come quello di 1000 euro offerto dalla Biennale di Mosca e un biglietto in economy di 500 euro per un evento a Berlino, poi ancora 1700 euro per un convegno con il sindaco di Barcellona. Solo due gli appuntamenti contestati, visti i numeri del cachet: una conferenza internazionale a Singapore (28mila euro) e l’intervista a Fabio Fazio nel salotto di Rai Tre.

7 siti Unesco in Italia: tesori da scoprire che non ti saresti mai aspettato

7 siti Unesco in Italia: tesori da scoprire che non ti saresti mai aspettato

Ryanair lavora con noi

Ryanair lavora con noi: ecco le date delle selezioni di novembre 2015