in ,

Yara: Bossetti innocente, i suoi avvocati sostengono di averne le prove

Inizialmente il presunto assassino della piccola Yara Gambirasio, Massimo Bossetti, non ha saputo fornire agli inquirenti risposte sul perché il suo dna fosse presente sugli slip della ragazzina; adesso pare, invece, che la situazione sia modificata. I legali dell’uomo hanno infatti dichiarato: “ha trovato una spiegazione, una circostanza che lo può scagionare”.

yara-gambirasio2

Bossetti continua a proclamarsi innocente e quasi sfida le forze dell’ordine a cercare in ogni dove possibili legami che lo inchioderebbero, convinto che nulla verrà trovato. A sostenere la sua estraneità al crimine anche la moglie del muratore e tutto il resto della sua famiglia. Rivolgendosi agli inquirenti Bossetti ha detto: “Possono cercare ovunque, tra i computer, i telefonini. Possono guardare dove vogliono. Non troveranno nulla. Non ho ucciso io la povera Yara“.

I legali di Bossetti appaiono pubblicamente molto sereni e convinti di poter impostare una linea difensiva vincente; si punterà sul far valere quelle spiegazioni che il presunto assassino dice ora di avere e che potrebbero spiegare tutti quegli indizi che portano a lui.

raduno ciclonudisti Bologna

Ciclonudisti, raduno a Bologna il 2 luglio 2014

ricetta zupp ' e latte

Ricetta campana: zupp ‘ e latte