in ,

Yara Gambirasio news, Massimo Giuseppe Bossetti: un video e la conferma del dna

Il caso di Yara Gambirasio: news importanti emergono dopo l’interrogatorio di Massimo Giuseppe Bossetti da parte del sostituto procuratore di Bergamo, Letizia Ruggeri. Un video e una involontaria ammissione.

massimo giuseppe bossettigiuseppe bossetti

Il carpentiere, rispondendo alle domande dell’accusa, avrebbe voluto giustificare gli elementi a suo carico. Viceversa, proprio il tentativo di difesa, diverrebbe una auto accusa. Secondo Bossetti, il suo dna sul corpo di Yara e la connessione alla stessa cella telefonica della ragazzina nel giorno della scomparsa sarebbero due casualità. Ma, spiegando le sue motivazioni, ha di fatto ammesso che è stato nei pressi della palestra e che le tracce di materiale organico sono sue. A livello di difesa legale molti definiscono la richiesta di interrogatorio di Massimo Giuseppe Bossetti un clamoroso autogol: a peggiorare la situazione del muratore è poi emerso un video di una telecamera di un distributore di benzina sito di fronte alla palestra dove si allenava Yara Gambirasio; le immagini mostrerebbero il suo furgone transitare in un orario compatibile con la scomparsa della giovane ginnasta. Un dettaglio inchioderebbe Bossetti: il catarifrangente che lui stesso a montato in sostituzione di quello di serie.

E sempre un dettaglio, questa volta legato al dna, potrebbe far definitivamente vacillare ogni tentativo di difesa da parte del muratore. Egli, infatti, dice di soffrire di perdite di sangue dal naso. Qualche goccia di sangue sarebbe finita su un taglierino. Secondo Massimo Giuseppe Bossetti quella sarebbe l’arma del delitto usata da altri per seviziare Yara Gambirasio.

capi reparto uomini allontanati caso Yoox - Mr. Job

Caso Yoox – Mr. Job, news: dopo la denuncia di molestie, i capireparto maschi vengono sostituiti da donne

mose venezia

Inchiesta Mose Venezia, Giancarlo Galan: giunta autorizzazioni voterà il suo arresto