in ,

Yara Gambirasio, Porta a Porta ultime novità: sulla vittima tracce di tessuto dalla casa di Bossetti

A Porta a Porta si è discusso dell’ultima novità venuta fuori nelle indagini preliminari, appena concluse, sul delitto della tredicenne Yara Gambirasio. Sui vestiti della povera vittima sarebbero state trovate anche delle fibre di tessuto provenienti dalla casa di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello in carcere dal giugno scorso con l’accusa di omicidio.

La posizione di Massimo Giuseppe Bossetti si aggraverebbe sempre più per le notizie contenute nelle 6o mila pagine degli atti istruttori condotti dagli inquirenti e dal Pubblico Ministero. Dalla trascrizione delle intercettazioni delle conversazioni tra Bossetti e la moglie Marita Comi, emergerebbero tutti i tremendi dubbi della moglie che pur continuando a difendere in pubblico il consorte, nei colloqui ha continuato ad incalzarlo chiedendogli la verità sulla sera del 26 novembre 2010 allorchè scomparve la piccola Yara.

L’altro aspetto che si è cercato di approfondire durante il programma televisivo è stato quello su come Yara sia arrivata al campo di Chignolo d’Isola dove, secondo gli inquirenti sarebbe stata aggredita e lasciata agonizzante. L’ipotesi principale emersa è quella che Yara sarebbe salita sul furgone di Bossetti volontariamente e quando in prossimità del campo sarebbe stata molestata avrebbe tentato una fuga disperata. Il suo aguzzino l’avrebbe raggiunta aggredendola e seviziandola.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

sabrina misseri motivazioni sentenza

Sarah Scazzi, Porta a Porta ultime novità: Cosima Serrano è innocente?

sciame sismico nel Chianti

Sciame sismico nel Chianti: scossa di magnitudo 3.7 sentita anche a Firenze