in ,

Zanzare punture: rimedi naturali per il prurito e miti da sfatare

E’ arrivato il caldo e, malgrado il piacere di poter andare in piscina o al mare, sono arrivati anche fastidiosi insetti e in particolare le zanzare che non danno tregua a partire dal tramonto con le loro punture. Quali i migliori rimedi naturali per far passare il prurito, il gonfiore e l’infiammazione della bolla della puntura delle zanzare? Urban Donna – Casa vi svela alcuni rimedi naturali efficaci contro il fastidio delle punture ma sfata anche alcuni falsi miti tramandati dalle nonne ma che molto efficienti non sono e rischiano di creare più fastidi che altro.

>>> In giardino per una cena? Tenete lontane le zanzare con questi rimedi naturali <<<

Per prima cosa dovete sapere che la X incisa con le unghie sulla bolla rossa che si crea dopo le punture di zanzare non è per nulla efficace perché sembrerebbe peggiorare la situazione: si andrebbe infatti a espandere la sostanza allergizzante e si provocherebbero lesioni alla pelle con le unghie, che potrebbero infettarsi se le unghie non sono perfettamente pulite. Inoltre anche mettere l’ammoniaca sulla zona della puntura della zanzara non sarebbe un buon rimedio: la sostanza chimica infatti potrebbe creare ustioni cutanee molto fastidiose.

>>> Scoprite la trappola fai da te contro le zanzare <<<

Quali allora i rimedi naturali davvero efficaci per combattere il gonfiore, il prurito e il fastidio delle punture di zanzare? In primo luogo potreste mettere dei cubetti di ghiaccio in un panno e passarli sulla zona della puntura: la pelle si rinfrescherà e il fastidio dell’infiammazione diminuirà. In secondo luogo applicate della crema tea tree e nel giro di qualche minuto diminuirà sia il prurito che il gonfiore.

Temptation Island, intervista esclusiva a Sonia Carbone: “Un’emozione unica il matrimonio con Gabriele”

Poletti risponde ai disoccupati over 50

Disoccupati over 50 nel 2016: pensione, lavoro e aiuti, Giuliano Poletti risponde