in ,

Zanzare: sangue dolce e geranio, i falsi miti

Secondo un sondaggio condotto dalla Vape Foundation 6 italiani su 10 ammettono di perdere la pazienza davanti ad un insetto volante, circa la metà degli intervistati manifesta grande disagio nei confronti delle zanzare, 4 su 10 difficoltà nel dormire o lavorare in presenza loro. Oltre ai disagi che creano, le zanzare convivono con molti falsi miti, dal geranio al sangue dolce.

zanzare geranio

Ecco i falsi miti sulle zanzare: non è la luce ad attirarle, né il “sangue dolce”; non sono necessari gerani e piante di basilico sul davanzale per allontanarle, né ingerire aglio crudo (non sono vampiri). Le zanzare, in realtà, sono attratte dal calore dei corpi ed in particolare dall’anidride carbonica che viene emessa nell’aria. Quindi, il sudore, i profumi dolci, l’umidità, il calore, questi sono elementi che piacciono davvero alle zanzare.

Chi è in sovrappeso o aspetta un bambino è più soggetto alle punture di zanzara, perché il proprio corpo emana più anidride. Anche gli sportivi le attirano, sia per l’anidride carbonica emessa durante lo sforzo, che per l’odore dell’acido lattico che si produce nei muscoli. Il sangue dolce non attira le zanzare, ma il sangue grasso sì, quello ricco di colesterolo. Tra i miti attorno alla zanzara, mezzo veritiero è quello sul fumo di sigaretta: l’odore le infastidisce, ma solo per poco tempo, se vogliono passano comunque all’attacco.

ventotto accordo sanzioni mosca

Mosca: accordo Ue sulle sanzioni

Ballando con le stelle nuova edizione autunno 2014

Ballando con le Stelle anticipazioni: fra Giorgio Albertazzi e i Cronisti per caso